F1, caos Budget Cap: cosa rischia la Red Bull

Ferrari chiede il pugno duro, Budget Cap oltre il 5% vorrebbe dire una punizione pesante per Red Bull, possibile la sospensione dal campionato

Red Bull sanzioni
Box Red Bull (Foto ANSA)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Infiamma la polemica per la notizia che due team di Formula1 avrebbero superato la soglia massima di fondi investibili per lo sviluppo della monoposto, la situazione adesso si fa bollente soprattutto perché da quello che emerge la soglia, soprattutto da Red Bull, non sarebbe stata superata di poco. Sanzioni ben diverse si delineeranno a seconda che il Budget Cap sia sforato entro il 5% od oltre, nel secondo caso oltre la multa e la decurtazione dei punti ecco quali sarebbero le decisioni prese dalla FIA.

Red Bull ed Aston Martin nei guai, la FIA è chiamata al pugno duro

Red Bull Sanzioni
Verstappen (Foto ANSA)

Dalle prime indiscrezioni la Red Bull avrebbe superato i limiti imposti dalla FIA di circa 10 milioni di euro a fronte dei 145 milioni di Budget Cap fissato per la passata e la presente stagione, si supererebbe quindi anche la soglia del 5% che implicherebbe sanzioni meno gravi, gli altri team, soprattutto Ferrari, chiedono che ci sia “trasparenza e fermezza”, sarà bufera.

Potrebbe interessarti anche >>> Formula 1 GP di Singapore: gli orari in TV e la programmazione completa

Tra le possibili sanzioni applicabili alle due scuderie in causa, oltre la decurtazione dei punti nello scorso mondiale e multe salate, ci sarebbe anche la possibilità che i team vengano fermati per alcune gare in questo campionato, non solo, sarebbe grave anche l’abbassamento del limite consentito per lo sviluppo della vettura nei prossimi anni.

Potrebbe interessarti anche >>> Formula 1, arriva l’annuncio tanto atteso: spettatori entusiasti

Al momento comunque l’ipotesi che sembra più accreditata è che alla Red Bull nel prossimo anno venga commissionata una multa pesante combinata all’impossibilità di fare tutti gli sviluppi voluti alla monoposto, comunque un duro colpo per la scuderia con Mercedes e Ferrari che attenderebbero alla porta per riportarsi avanti.