Tennis, Novak Djokovic sciocca il mondo: annuncio folle

Novak Djokovic riprende da Tel Aviv, questa volta però per farcela dovrà ricorrere ad un’arma segreta senza precedenti

Djokovic israele
Novak Djokovic (Ansa)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Tra alti e bassi alla fine Novak Djokovic è riuscito a ritagliarsi una grossa fetta di estimatori, il serbo è indiscutibile dal punto di vista del gioco, meno forse per quello caratteriale che può piacere o no senza vie di mezzo. Vie di mezzo che non piacciono nemmeno a lui e lo ha rimarcato nell’ultima intervista, “Progredisci o regredisci”, questo il suo punto di vista e dopo le tante assenze nei tornei importanti c’è bisogno di ritrovare la competizione vera per restare sulla cresta dell’onda.

Novak Djokovic: “Mi manca la spinta della competizione, o vado avanti o sono finito!”

Djokovic Israele
Novak Djokovic (LaPresse)

Non sembra conoscere vie di mezzo Novak Djokovic e lo ha dimostrato nell’ultima intervista prima del prossimo ATP di Tel Aviv, il serbo è restato spesso fuori dai tornei maggiori a causa della sua astensione all’obbligo vaccinale, uno stop che può far bene al fisico ma lascia importanti gap su altri fronti.

Potrebbe interessarti anche >>> Tennis, follia di Medved: gesto shock verso i tifosi – VIDEO

Queste le parole del tennista al riguardo: “Ho saltato due grandi Slam nel 2022 a causa delle circostanze che non mi hanno permesso di viaggiare, mi sono allenato bene ma non ho potuto avere quella spinta che ti da il giocare in eventi del genere, per andare avanti dovrò trovare il modo di cambiare marcia oppure sarà difficile restare al passo dei giovani talenti”.

Potrebbe interessarti anche >>> Guadagni Roger Federer, in carriera ha accumulato cifre astronomiche! Da non credere

Per questa stagione si riparte da Israele, poi però bisognerà vedere come evolveranno le cose, non è detto che il 2023 possa essere diverso per Novak Djokovic, i contagi da covid19 già in aumento fanno ipotizzare che le restrizioni potrebbero continuare ancora e tenere il campione lontano dai campi maggiori, un vero peccato perché l’impressione è che, a condizioni normali, il posto da numero 1 non avrebbe per il momento potuto toglierglielo nessuno.