Douglas Costa, follia in campo: atterra due avversari, momenti di paura

Douglas Costa, follia in campo: atterra due avversari, momenti di paura. Pazzesco quanto accaduto nelle scorse ore. 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da DC10 (@douglascosta)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Non è sicuramente un periodo particolarmente fortunato per Douglas Costa. Una delle ali più talentuose degli ultimi 10 anni, nel corso delle ultime stagioni si è perso a causa degli infortuni e di qualche atteggiamento fuori dalla righe in campo e fuori dal rettangolo di gioco. Dopo aver conquistato il Bayern Monaco a suon di magie, il talento cristallino del brasiliano non ha trovato la giusta dimensione nella Juventus prima e negli altri club in cui ha militato poi.

A 32 anni ha girovagato tra Gremio e Los Angeles Galaxy, sua attuale meta, dove non sta vivendo un momento decisamente ottimale per diversi motivi. Difatti, in una delle ultime gare del campionato, DC si è reso protagonista di un fattaccio decisamente non consono al tipo di giocatore che è stato presentato ai tifosi…

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Auriemma contro Spalletti: il VIDEO che inchioda il giornalista partenopeo

Douglas Costa, follia in campo: momenti di paura

Douglas Costa avversari ko
Douglas Costa (screen web)

Come riporta ‘Tuttosport’, l’ex juventino ha dato spettacolo – ma in negativo – nel 4-1 inflitto dai Los Angeles Galaxy ai Colorado Rapids: al minuto 62 ha scatenato una rissa colpendo prima Barrios con una spallata, poi Gutierrez con una manata. L’arbitro Dickerson non poteva fare altrimenti e ha sventolato il rosso diretto all’esterno d’attacco, visibilmente contrariato ma doveroso dopo ciò che ha proposto in un momento di follia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Esonero Giampaolo, la società riflette: scelto il nuovo mister

Ora resta da capire quante giornate di squalifica rimedierà e soprattutto che provvedimenti adotterà il club: il brasiliano rischia grosso e non sono da escludere anche delle prese di posizione pesanti da parte del club californiano, sicuramente non felice della situazione creata.