Esonero Allegri, caos a Monza: tecnico scortato, contestazione furiosa

Esonero Allegri, caos a Monza: tecnico scortato, contestazione furiosa. I tifosi vogliono la sua testa: la società deve prendere una decisione difficile. 

Max Allegri Esonero Allegri
Max Allegri (Ansa)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Dopo la sconfitta contro il Monza, esplode la rabbia dei tifosi nel post partita: come riferisce ‘Goal.com’, il tecnico sarebbe stato addirittura scortato negli spogliatoi dopo la furiosa contestazione del popolo bianconero. La prestazione horror offerta questo pomeriggio ha acuito il malumore della piazza, che non vede l’ora che si dimetta dopo aver sopportato per troppo tempo questo scempio.

Il mal di gioco e la mancanza di idee ha portato la squadra ad esprimersi in maniera non ottimale e a rischiare di non competere più per gli obiettivi stagionali: due sconfitte in Champions, ottavo posto in campionato e un blackout totale che sembra non avere fine. La sosta può aiutare a riportare ordine ma con quale tecnico non si sa…

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Juventus, esonero Allegri: arriva l’annuncio shock di Arrivabene

Esonero Allegri, tecnico scortato negli spogliatoi!

Agnelli Nedved esonero Allegri
Agnelli Nedved (Ansa)

Difatti, l’esonero sembra sempre più vicino e non sono da escludere colpi di scena. Allegri oggi non è andato in panchina perché squalificato e ha assistito al match direttamente dal box in tribuna. Dopo il triplice fischio è stato scortato dalle forze dell’ordine come evidenziato dalle immagini riportate da ‘Sportitalia’. ‘DAZN’ ha poi riferito che i tifosi hanno contestato duramente la squadra invitandoli a dare il massimo e a mostrare carattere fin dal prossimo impegno di campionato, quando la Juventus giocherà in casa contro il Bologna.

POTREBBE INTERESSARTI >>> Esonero Allegri, l’annuncio che fa infuriare i tifosi: società al bivio

Ora bisogna capire come intende agire la società: Allegri si sente sicuro e non intende dimettersi, ma Agnelli e Nedved non sembrano più propensi a difenderlo alla luce degli enormi passi indietro mostrati ultimamente. Gli alibi descritti dalle assenze non può più reggere e la società lo sa; ora la decisione spetta ai piani alti, anche se questo comporterà delle spese extra che influiranno sul bilancio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Post Allegri, 3 ipotesi per il futuro: spunta il ritorno inatteso

Inoltre, alcuni giocatori stanno mostrando un nervosismo testimoniato dall’espulsione di Di Maria, tra l’altro uno dei più ‘attivi’ in questo senso poiché si sarebbe già scontrato diverse volte con il tecnico sul modo di giocare (oltre a non gradire le scelte tecniche, come in occasione del cambio di Milik contro il Benfica).