Pogba finisce in manette, arrivata la sentenza dal tribunale di Parigi

Mathias Pogba è finito dietro le sbarre insieme ad altre tre persone a seguito della denuncia partita proprio da suo fratello

Pogba Arresto
Paul Pogba (Foto Instagram)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Una vicenda che ha dell’incredibile e che vi avevamo già raccontato, dopo vari tentativi di sequestro ed estorsione messi in atto dalla banda criminale armata, di cui sembrerebbe far parte anche Mathias Pogba, e della denuncia portata alle autorità proprio da suo fratello Paul, è arrivata la sentenza di arresto. A riportare la notizia è stato il quotidiano francese “Le Parisien” e parla di altre 3 persone sottoposte a misure cautelari. Il calciatore della Juventus aveva sostenuto di essere vittima di ricatti multimilionari ma forse suo fratello potrebbe essere a sua volta una delle vittime della vicenda, questa l’ipotesi della difesa ma tutto lascia intendere altro.

Paul Pogba può dormire sonni tranquilli, in manette gli artefici dell’estorsione a suo carico

Arresto Pogba
Paul Pogba (Ansa)

Sarebbe un epilogo davvero inaspettato se venisse confermato che Mathias Pogba, fratello del famoso calciatore della Juventus, avesse partecipato attivamente al tentativo di sequestro ed estorsione messo in atto diversi mesi fa.

Potrebbe interessarti anche >>> Champions da brividi! Il tributo per la Regina Elisabetta lascia senza parole – VIDEO

Paul Pogba non avrebbe dubbi, nel tentativo di maggio di rapimento ed estorsione con l’uso di violenza ed armi da fuoco ci sarebbe stato anche suo fratello Mathias, coperto in volto ma che il francese avrebbe riconosciuto dalla voce. Questa ipotesi sembra essere confermata anche dalla sua difesa che tuttavia asserirebbe anche che lo stesso Mathias fu costretto a compiere il folle gesto.

Potrebbe interessarti anche >>> Caso Pogba, richiesto riscatto da 13 milioni di euro, incubo vissuto dal francese

La verità ce la dirà la legge, a seguito del processo che è già avviato dal tribunale di Parigi, le prime impressioni tuttavia non lasciano bene sperare, quello che importa però è che Paul Pogba potrà tornare a dormire sonni tranquilli con gli esecutori del folle reato ormai dietro le sbarre.