Non si aspetta il Mondiale, decisione drastica per la Serie A, cambierà tutto nelle prossime settimane

Impazzano le polemiche per l’ultima giornata di campionato che ha messo in luce le fragilità del sistema, da subito misure drastiche

Fuorigioco Automatico
Sistema VAR (Ansa)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

A riportare una delle notizie che potrebbero ribaltare l’attuale Serie A è stata la Gazzetta dello Sport, il polverone acceso nell’ultima giornata di campionato ha bisogno di essere smorzato e per farlo la Lega Serie A ha deciso di non perdere tempo ed anticipare di mesi una delle misure del futuro. La prima idea è stata di testare il tutto nel prossimo Mondiale ma a quanto pare il calcio italiano ha bisogno di tutto l’aiuto possibile e soprattutto in tempi brevi, da ottobre in campo ci sarà un nuovo vantaggio per gli arbitri, ancora una volta offerto dalla tecnologia.

Fuorigioco Semi-automatico già da Ottobre, la Lega accelera per smorzare subito le polemiche

Fuorigioco Automatico
Logo Lega Serie A (Screenshot Instagram)

La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata offerta dalla Juventus nell’ultimo match contro la Salernitana, gli eventi accaduti ormai li conosciamo tutti come tutti avevamo da sempre ipotizzato le fragilità del sistema Var. Adesso tuttavia la realtà è venuta fuori prepotente e visto che tra gli esperti del settore già lo si sapeva, tantè che un sistema era già stato messo a punto, è inutile attendere oltre per il lancio.

Potrebbe interessarti anche >>> Serie A, salta un’altra panchina: arriva l’esonero per il grande allenatore

La Gazzetta Dello Sport ipotizza un introduzione già da Ottobre del sistema di Fuorigioco Semi-Automatico, la nuova tecnologia che sarebbe comunque stata sperimentata nel mondiale garantirà, attraverso l’utilizzo di centinaia di telecamere e sensori, di avere la certezza matematica di un eventuale posizione di fuorigioco.

Potrebbe interessarti anche >>> Francesco Totti, arriva la rivelazione incredibile: italiani increduli, è veramente successo

La speranza è che si possa evitare situazioni spiacevoli e limitare al minimo l’errore umano, in tanti tuttavia non sono ancora del tutto convinti, l’impressione è che la meccanizzazione del calcio possa togliere molto allo spettacolo rendendo le partite un ambiente freddo e schematico, inoltre anche i computer sbagliano, è proprio per questo che l’ultima parola resterebbe sempre agli arbitri in sala Var.

Un computer che corregge un arbitro che a sua volta corregge il computer, una situazione intricata che potrebbe portare solo ulteriore confusione, cosi come forse è stato con l’arrivo del Var, ormai comunque il dado è tratto, che sia Ottobre oppure Novembre presto vedremo di persona di cosa si tratta, il giudizio al momento è sospeso.