Esonero da brividi, salta uno dei nomi più forti del campionato

Difficile da credere ma la notizia è appena stata confermata, salta una delle panchine più importanti, si attende il sostituto

Esonero tuchel
Pallone Serie A 2022-2023 (screen Instagram)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Nel calcio moderno non vengono fatti sconti a nessuno, in Serie A ha fatto clamore l’esonero di Sinisa Mihajlovic dalla panchina del Bologna ma l’ultimo nome appena saltato siamo certi che farà parlare ancora di più. Questa volta il palcoscenico non è la Serie A ma la prestigiosissima Premier League, la sconfitta della squadra inglese di ieri sera non è scesa a tifosi e società, quest’ultima ha preso una decisione definitiva optando per un cambio drastico, sbattuto fuori Thomas Tuchel, si attende il sostituto.

Thomas Tuchel non regge botta, pagata cara la sconfitta contro la Dinamo Zagabria

Esonero Tuchel
Thomas Tuchel (Ansa)

E’ già la seconda volta in carriera che Thomas Tuchel viene sollevato dal suo incarico in panchina, ancora una volta il tecnico paga dazio a causa della Champions League, la prima volta è successo in quel di Parigi quando era alla guida del Paris Saint Germain. La bocciatura potrebbe significare un duro colpo alla carriera dell’allenatore.

Potrebbe interessarti anche >>> Incubo Koulibaly, potrebbe essere di ritorno a già a gennaio! De Laurentis si sfrega le mani

Anche l’avvio di Premier League non è stato molto brillante e la protesta dei tifosi si era già fatta sentire, adesso però sale la curiosità su quello che potrà essere il sostituto, non sono moltissimi i nomi importanti per la prestigiosa panchina ma per recuperare il gap ci sarà bisogno di un’iniezione di personalità importante.

Potrebbe interessarti anche >>> Roma ad un passo dall’acquisto, arrivano le conferme

Tra i nomi in lizza per la successione non si può escludere quello di Zinedine Zidane, il francese potrebbe accettare di cominciare l’esperienza in Premier League che potrebbe significare il vero salto di qualità nella sua carriera. L’altro nome invece, meno probabile, è quello di Luis Enrique, il tecnico però potrebbe lasciare la panchina della Spagna solo dopo il mondiale ma a quel punto per il Chelsea sarebbe forse troppo tardi.