Infortunio Gallinari, shock Italia: cambia la diagnosi, tifosi spiazzati

Infortunio Gallinari, shock Italia: cambia la diagnosi, tifosi spiazzati. Notizia tremenda per il cestista, ecco perché. 

Danilo Gallinari infortunio
Danilo Gallinari (screen Instagram)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Il brutto infortunio accaduto a Danilo Gallinari è più grave del previsto. Nonostante la prima diagnosi, che aveva comunque costretto il big a rinunciare all’Europeo di Basket, si pensava che si trattasse di una lesione del menisco sinistro ma con l’esclusione della rottura del legamento crociato anteriore. L’infortunio si è rivelato esattamente come si temeva: ulteriori esami hanno riscontrato ulteriori problematiche che lo costringeranno a saltare quasi tutta la stagione con i Boston Celitcs.

Questo il precedente comunicato che sembrava scongiurare la diagnosi peggiore: “In seguito al trauma distorsivo al ginocchio sinistro riportato ieri nel match contro la Georgia, Danilo Gallinari è stato sottoposto ad accertamenti clinici che hanno evidenziato una lesione meniscale senza interessamento legamentoso. L’infortunio non permetterà all’atleta di essere a disposizione del CT Gianmarco Pozzecco per l’imminente EuroBasket 2022”.

LEGGI ANCHE >>> DAZN rischia grosso: pirateria in aumento, può essere la soluzione? Ecco perché

Infortunio Gallinari, responso devastante!

Questo il comunicato emesso dai Boston Celtics: ”A Danilo Gallinari è stata diagnosticata una lacerazione del legamento crociato anteriore al ginocchio sinistro. L’infortunio si è verificato durante una partita di qualificazione alla Coppa del Mondo FIBA contro la Georgia”.

LEGGI ANCHE >>> Fifa 23, uscito il trailer: svelate tutte le novità del gioco

Queste le parole del cestista affidate al suo profilo ‘Twitter’: “Questa è stata una settimana molto dura per me e lo è ancora di più dopo aver saputo l’evoluzione negativa del mio infortunio. Il mio obiettivo è dare tutto e lavorerò senza sosta con lo staff per tornare il prima possibile. Grazie a tutti per l’affetto che ho ricevuto dai tifosi, dai miei compagni, e dall’intera famiglia NBA”.