Soffio al cuore, tutto ciò che c’è da sapere: cos’è, cause, sintomi e rimedi

Con il cuore non si scherza mai: per questo motivo è utile sapere ogni sua sfaccettatura e problematica. Andiamo dunque a scoprire tutto ciò che c’è da sapere sul soffio al cuore analizzando cos’è, i sintomi, le cause ed i rimedi applicabili.

soffio cuore rimedi cause cos'è
Soffio al cuore (Canva)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SU INSTAGRAM 

Il cuore, insieme al cervello, sono due elementi basilari per la vita dell’essere umano ed è proprio per questo che con questi organi non si deve mai scherzare. La conoscenza e l’informazione riguardante essi non deve mai mancare: servirebbe infatti per ogni individuo una panoramica completa su tutto ciò che c’è da sapere. A tal proposito oggi andiamo a spiegare gli strumenti di base per conoscere tutto quello che riguarda il soffio al cuore. Si tratta di una problematica che viene prodotta dal passaggio turbolento della corrente sanguigna attraverso le valvole cardiache, dando vita a un suono che ricorda quello di un fruscio. Ne esistono di due tipi:

  • Soffio al cuore benigno: è innocente e non deve avvalersi di nessun trattamento nello specifico
  • Soffio al cuore maligno: è causato da un difetto interatriale o interventricolare e necessitano di cure specifiche.

Soffio al cuore, tutto ciò che c’è da sapere: cos’è, cause, sintomi e rimedi

In alcuni studi è evidenziata una correlazione profonda tra il manifestarsi di questa patologia e predisposizioni familiarie ed ereditarie. In generale però le normali attività umane influenzano il cuore affinché batta più velocemente ma l’insorgenza di soffi cardiaci può essere data da anemia, pressione alta, problemi tiroidei o gravidanza. Il primo sintomo che si può verificare è la tachicardia associata a volta da dolore al petto.

dolore petto soffio cuore infarto
Dolore al petto (Canva)

Inoltre possono verificarsi sintomi come:

  • Cianosi (colorazione bluastra delle estremità delle labbra)
  • Dispnea (difficoltà di respirazione)
  • Sincope (perdita di coscienza per breve tempo)
  • Insufficienza cardiaca

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Ritenzione idrica, ecco la dieta migliore: cosa mangiare e cosa evitare

Il soffio al cuore, se maligno, può causare gravi problematiche all’organo in questione. Dunque quando si avvertono tali sintomi, il primo consiglio è quello di recarsi al pronto soccorso più vicino tempestivamente. A volte però i soffi al cuore possono essere asintomatici e possono essere rilevati solo tramite esami specifici. Per tale motivo è importantissimo, almeno una volta all’anno dopo i 35 anni, eseguire un’auscultazione cardiaca.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Tutelare il cuore con il caldo record: ecco 10 consigli

Ora dunque avete a disposizione tutti gli strumenti necessari per riconoscere e per attuare rimedi preventivi verso questa patologia. Tatuatevi dunque nella mente tale frase per non avere rimpianti futuri “Con il cuore non si scherza mai“.