Colpaccio Juventus, visite e firma: subito presente contro lo Spezia

Colpaccio Juventus, stretta di mano e visite mediche: subito presente contro lo Spezia. Non si perde tempo: è tutto fatto! 

Dirigenza Juve colpo
Dirigenza Juve (Ansa)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Ora finalmente ci siamo: la Juventus chiude l’ultimo grande colpo della sua campagna acquisti estiva. Il mercato più importante è arrivato al culmine con l’ultimo botto di spessore, la punta dell’iceberg di una lista di arrivi decisamente di prim’ordine. Anche questa volta Allegri ha avuto ciò che ha chiesto, un centrocampista totale per dare ulteriore qualità ad una rosa che aveva bisogno di un forte rinnovamento.

Dopo gli arrivi di Pogba, Di Maria, Bremer, Kostic e Milik, la società mette a segno un altro colpo di livello internazionale che sembra assolutamente perfetto e funzionale per il progetto tecnico.

LEGGI ANCHE >>> DAZN rischia grosso: pirateria in aumento, può essere la soluzione? Ecco perché

Colpaccio Juventus, è tutto fatto!

Leandro Paredes colpo Juventus
Leandro Paredes (screen Instagram)

Il nome in questione è quello di Leandro Paredes, ex Empoli e Roma, pronto a ritornare in Italia dopo l’importante esperienza al Psg. Il centrocampista argentino sta svolgendo le visite mediche a Parigi e non è escluso che possa essere presente all’Allianz Stadium già questa sera alle 20:45 contro lo Spezia.

La sua presenze sarebbe un segnale ottimale per i tifosi: rappresenterebbe la voglia di esserci ed immergersi nella nuova realtà fin da subito, facendo entusiasmare i tifosi che si aspettano molto da un giocatore come lui. Allegri voleva un regista di livello internazionale ed è stato accontentato…

LEGGI ANCHE >>> Fifa 23, uscito il trailer: svelate tutte le novità del gioco

Classe 1995, è stato trovato l’accordo sulla base di un prestito gratuito con obbligo di riscatto fissato per 20 milioni di euro. Il giocatore si metterà subito a disposizione dell’allenatore e proverà a farsi subito strada anche e soprattutto per non farsi sfuggire l’occasione di andare al Mondiale in Qatar.