Caso Pogba, richiesto riscatto da 13 milioni di euro, incubo vissuto dal francese

Non bastavano i guai fisici ed il mondiale a rischio, ad incupire Paul Pogba nel suo ritorno in Italia anche una vicenda che lascerà il segno

Pogba minacce fratello
Paul Pogba (Ansa)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Un ritorno in Italia che per il francese non poteva essere più burrascoso, difficile da pronosticare ma per la serie “Piove sempre sul bagnato” ecco che dopo l’infortunio arriva anche un’ulteriore brutta vicenda a far tremare Paul Pogba. Questa volta ad accendere il polverone e Mathias Pogba, fratello maggiore del calciatore che con un video su Instagram ha promesso di gettare fango proprio su suo fratello, il suo entourage e di avere rivelazioni sconcertati che riguarderebbero anche Kylian Mbappè. Da subito è arrivata la risposta dall’avvocato del “Polpo” e ciò che è venuto fuori ha lasciato tutti senza parole.

Pogba ricattato dal fratello, tentativo di estorsione di 13 milioni di euro

Pogba minacce fratello
Paul Pogba (Foto Instagram)

E’ cominciato tutto con una storia Instagram di qualche giorno fa in cui Mathias Pogba, fratello di Paul Pogba, ha dichiarato di essere in possesso di materiale che minerebbe la figura del fratello, la sua benevolenza nel mondo del calcio e nel rappresentare la nazione francese ai mondiali, materiale che riguarderebbe anche Rafaela Pimenta, sua manager dopo la morte di Raiola, e Kylian Mbappè.

Potrebbe interessarti anche >>> Napoli, lite furibonda tra Spalletti e un tifoso: vola uno schiaffo – VIDEO

E’ subito arrivata la risposta del team di avvocati del calciatore della Juventus che ha dichiarato che “Le affermazioni senza senso di Mathias Pogba non sono nuove e si aggiungono ai tentativi di estorsione ed alle minacce che già sono state riportate nei confronti di Paul Pogba.

Potrebbe interessarti anche >>> NBA, infortunio terribile: salta tutta la stagione

A ricostruire l’intricata vicenda ci ha pensato Franceinfo che spiega gli avvenimenti a cui gli avvocati del francese facevano riferimento, a quanto pare i fatti risalgono a Marzo quando la nazionale francese ha ospitato la Costa D’avorio in amichevole, in quell’occasione Pogba avrebbe incontrato la sua famiglia e poi sarebbe stato trascinato con violenza in un appartamento in cui alcuni “amici” lo avrebbero incolpato di non averli aiutati economicamente, tra i presenti anche due uomini armati che nell’occasione avrebbero chiesto ben 13 milioni di euro al giocatore.

Vicenda denunciata dal francese poco tempo fa quando proprio alla Continassa ha rivisto il fratello Mathias e lo avrebbe identificato come uno dei presenti nel tentativo di estorsione, adesso le indagini faranno il loro corso, Mathias comunque potrebbe dar seguito alle sue minacce partite tramite social ma ciò che speriamo è che le brutte avventure del giocatore bianconero a questo punto possano terminare qui.