Infiammano ancora le polemiche arbitrali, Berlusconi ci va giù pesante dopo la partita – Video

In Serie A la disastrosa stagione arbitrale dello scorso anno forse è destinata a ripetersi, Berlusconi non le manda a dire all’indirizzo dell’arbitro

Berlusconi Polemica arbitri
Galliani e Berlusconi, l’amministratore delegato e il proprietario del Monza (Ansa)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Ancora una volta il Monza esce sconfitto, terza partita consecutiva, questa volta contro una arrivabile Udinese, senza portare nemmeno un punto, il presidente Silvio Berlusconi aveva parlato alla squadra prima della partita dispensando consigli da secondo in panchina come ha sempre fatto anche durante la presidenza del Milan, la sua squadra però, forse ancora fuori dagli schemi con i tantissimi nuovi innesti, non sembra aver recepito mancando anche questa occasione. Occhio però alle parole del presidente nel post gara, accuse pesanti: Giocavano in 12.

Berlusconi senza peli sulla lingua: “Giocavano in 12, più che Di Bello dovrebbe chiamarsi Di brutto!”

Una sconfitta che brucia, soprattutto dopo il faraonico mercato atto a conquistare senza problemi la permanenza in Serie A, nelle prime 3 giornate di campionato però il Monza è ancora a zero punti, non solo la squadra che ancora non gira, per il presidente Silvio Berlusconi l’arbitraggio è stato disastroso.

Potrebbe interessarti anche >>> US Open, anche Nadal verso il forfait: cosa sta succedendo

Nell’intervista post gara come al solito il “Cavaliere” non ha esitato ad esporre il suo giudizio, parole pesanti che potrebbero addirittura essere messe al vaglio da FIGC e AIA. Questo lo sfogo post gara: “Gli altri erano in 12, arbitraggio davvero scandaloso, anziché Di Bello dovrebbe chiamarsi Di Brutto!”.

Potrebbe interessarti anche >>> La Roma cambia modulo! Josè Mourinho non cede alle disavventure

Oltre lo sfogo resta il rammarico per il non aver portato a casa nemmeno un punto, adesso però bisognerà solo cancellare il brutto inizio e tornare a far girare la squadra, i tanti innesti dovranno conoscersi e trovare la forma migliore, il campionato è lungo e siamo certi che alla fine i risultati dell’ingente mercato prima o poi verranno alla luce.