Champions League senza Ronaldo? CR7 vuole il trasferimento, ecco perché

Champions League senza Ronaldo? Numeri e statistiche: perché CR7 vuole il trasferimento. L’asso portoghese vorrebbe sbarcare in un club che giochi la grande coppa. 

Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo (Ansa)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

I gironi di Champions sono stati ufficializzati e per la prima volta dopo 20 anni Cristiano Ronaldo potrebbe non giocare la grande coppa. Ad oggi il fuoriclasse portoghese non rientra tra le squadre che la giocheranno, questo a causa della mancata qualificazione del Manchester United alla fase finale. E’ pur vero che in questi ultimissimi giorni di mercato si è parlato di un suo possibile addio, ormai quasi sfumato a causa della mancanza dei tempi tecnici per poter concretizzare un reale trasferimento.

Come rivela ‘Sky Sport’, Jorge Mendes ha provato a proporlo al Napoli e al Milan: sullo sfondo due scambi con Osimhen e Leao, proposte rigettate dalle due proprietà che intendono proseguire sulla strada percorsa ormai da diverso tempo. I rifiuti sono arrivati anche da Chelsea, Bayern e Marsiglia, che non intendono accollarsi uno stipendio monstre per un giocatore ormai avviato al viale del tramonto (seppur ancora in forma strepitosa).

LEGGI ANCHE >>> Fifa 23, uscito il trailer: svelate tutte le novità del gioco

Champions League senza Ronaldo? CR7 vuole il trasferimento

Cristiano Ronaldo Champions League trasferimento
Cristiano Ronaldo (Ansa)

Ronaldo è protagonista in Champions dal 2002: 187 partite e 141 gol, il migliore in assoluto della competizione. L’obiettivo? Arrivare a 150 gol in 200 partite, doppia cifra tonda che potrebbe regalargli un primato quasi impossibile da eguagliare. La redazione di ‘Sky’ ha rimarcato il numero di partite totali che gli mancano per stabilire il record: 13, esattamente come tutte le gare previste in Champions fino alla finale…

LEGGI ANCHE >>> Fifa 23, ritorna una big del campionato italiano: ufficiale la partnership

Ronaldo va a caccia dei record di presenze, di gol e di vittorie personale e non solo: ha vinto per 7 volte la classifica marcatori (2007-2008, 2012-2013, 2013-2014, 2014-2015, 2015-2016, 2016-2017, 2017-2018, 6 consecutive) ed è stato l’unico a riuscirci, così come ad aver segnato in tutte e sei le giornate di una fase a gironi (2017-2018), per 11 partite consecutive e ad aver segnato in 3 finali.

Per questo va a caccia di un trasferimento che possa regalargli nuovi record: purtroppo per lui, però, appare quasi impossibile che ciò avvenga in questa stagione…