Formula 1, approvate le novità per il 2023: cosa cambia per le monoposto

Cambi di regolamento che preoccupano non poco, dal 2023 saranno diverse le modifiche al regolamento ma ecco cosa cambia

Formula 1 novità 2023
Ben Sulayem e Lewis Hamilton (Foto Instagram)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Sta facendo discutere molto gli appassionati di Formula 1 cosi come gli addetti ai lavori il nuovo cambio di regolamento in vigore dal 2023, tante modifiche anche se non sostanziali richieste dalla FIA, soprattutto per questioni di sicurezza. Anche se le misure anti-porpoising sono quelle che stanno facendo più parlare in realtà i cambiamenti saranno diversi ed andranno a toccare anche altre realtà, dal refrigeramento della benzina all’altezza del bordo passando per la nuova versione dei roll-hoop, ma tutto questo porterà a cambiamenti drastici nell’assetto delle monoposto? Questa è la domanda che si pongono in tanti, la risposta comunque vi sorprenderà.

Tanti cambiamenti in vista, ma il regolamento non stravolgerà le monoposto attuali

Formula 1 novità 2023
Team Ferrari (Foto Instagram)

Come si dice in certi casi la FIA ha cercato con le nuove norme di dare “una botta al cerchio ed una alla botte”, i tanti piccoli provvedimenti infatti non andranno a cambiare la struttura delle monoposto in maniera significativa o per lo meno queste sono le prime impressioni dagli addetti ai lavori.

Potrebbe interessarti anche >>> Formula 1, la rivoluzione è ufficiale: tutte le modifiche al regolamento

Certo i cambiamenti saranno tanti, l’altezza del bordo maggiore di 1.5 cm, compromesso accettabile rispetto ai 2.5 cm proposti inizialmente è un cambiamento necessario per limitare il pericoloso saltellamento sul rettilineo. Gli altri cambiamenti invece saranno marginali e riguarderanno diversi aspetti, dal peso dei veicoli che dovrà essere alleggerito di un paio di kili al vapore in pressione dei gas nel serbatoio che non potranno essere maggiori di 1 Bar.

Potrebbe interessarti anche >>> Max Verstappen, la rivelazione sorprende tutti: scossone in Formula 1

Tutto sommato quindi sembra riuscito il tentativo della FIA di garantire la sicurezza ma senza influire sul lavoro fatto dai team, notizia ottima soprattutto per Ferrari e Red Bull che in questo momento sembrano aver trovato la quadra del cerchio e non avrebbero voluto perderla, adesso bisognerà solo vedere nel passaggio dalle parole ai fatti se queste impressioni verranno confermate, ma questo solo il tempo potrà dircelo.