Formula 1, la rivoluzione è ufficiale: tutte le modifiche al regolamento

E’ cominciata una rivoluzione che non piace a Ferrari e Red Bull, arrivano le modifiche del regolamento volute da Mercedes

Formula 1 regolamento
Partenza in Formula 1 (Foto Instagram)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

E’ definitivamente conclusa la rivoluzione al regolamento di Formula 1 già annunciata dal presidente della FIA nelle scorse settimane, nessuno però si sarebbe aspettato tanta tempestività invece il consiglio mondiale non ha perso tempo e adesso è crisi per le due scuderie in testa al mondiale. Il piano anti-saltellamento è stato approvato e sarà in vigore già dalla prossima edizione, scenario che potrebbe favorire le Mercedes che in stagione non hanno brillato non trovando ancora nemmeno una vittoria. Come spiegato dalla FIA, la salute dei piloti viene messa al primo posto, anche se tra le tante modifiche al regolamento sono stati alleggeriti alcuni parametri che preoccupavano molte scuderie.

Regolamento anti-porpoising, dal prossimo anno un sensore controllerà che sia tutto in regola

Formula 1 regolamento
Ben Sulayem e Lewis Hamilton (Foto Instagram)

Rispetto alla prima proposta un compromesso è stato trovato e riguarderà l’altezza del bordo del fondo che dovrà essere rialzato di 1.5 cm anziché di 2.5 cm come prospettato in precedenza, questo comunque implicherà tanti cambiamenti che potrebbero destabilizzare Ferrari e Red Bull che hanno finalmente trovato la giusta quadra con l’assetto attuale.

Potrebbe interessarti anche >>> Formula 1, rivelato il grande problema della Ferrari: l’ammissione di Binotto

Favorita Mercedes che un assetto stabile non lo ha pienamente trovato e con le nuove modifiche vedrà rimescolate le carte in tavola. I primi controlli avranno inizio comunque già dalla ripresa del campionato del 29 Agosto, in Belgio l’attenzione sarà portata ai fondi delle vetture che dovranno risultare meno flessibili rispetto ad ora.

Potrebbe interessarti anche >>> Max Verstappen, la rivelazione sorprende tutti: scossone in Formula 1

Come spiegato dalla FIA si sarebbe fatto il massimo per cercare di non limitare i progetti portati avanti dalle diverse case ma per l’incolumità dei piloti in gara tali modifiche sono risultate necessarie, “la sicurezza resta la massima priorità”, queste le parole del presidente Mohammed Ben Sulayem, che non esclude che potrebbero essere adottate ulteriori modifiche per il prossimo anno al fine di garantirla quanto più possibile.