Cristiano Ronaldo ha licenziato il suo cuoco personale: la motivazione è surreale

Cristiano Ronaldo ha licenziato il suo cuoco personale: la motivazione è surreale. Non solo problemi calcistici: anche a casa le cose non vanno benissimo. 

Cristiano Ronaldo dieta chef
Cristiano Ronaldo (Ansa)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Dopo le tensioni con mister Ten Hag, CR7 continua a far parlare di sé con alcuni comportamenti davvero discutibili. In attesa di capire quale sarà il suo destino, l’asso portoghese sta cercando in ogni modo di farsi ‘odiare’ da tutti per alcuni comportamenti discutibili che, all’occhio della critica e del pubblico, appaiono decisamente come dei veri e propri capricci.

Stavolta a destare scalpore è il licenziamento del suo chef personale, una notizia che magari ai più non fregherà nulla ma che fa notizia per la motivazione scelta e comunicata da parte dell’attaccante del Manchester United.

LEGGI ANCHE >>> Napoli, maxi offerta per il bomber: i tifosi tremano

Cristiano Ronaldo ha licenziato il suo cuoco personale: il motivo è clamoroso

Cristiano Ronaldo dieta chef
Cristiano Ronaldo (Ansa)

Proprio ultimamente il tecnico ten Hag aveva imposto una dieta personalizzata per la squadra, un modo per tenere sotto controllo il regime alimentare dei giocatori su precisa indicazione da parte della società. Questo ha messo spalle al muro tutti i giocatori dotati di uno chef personale, che hanno dovuto – giocoforza – licenziarli perché lo United ha imposto un controllo rigido dell’alimentazione sotto la propria supervisione.

LEGGI ANCHE >>> Napoli Luis Alberto, giorni decisivi: serve la cessione di Zielinski

L’alimentazione sarà a base di pesce, verdure e carboidrati, ovviamente con l’assenza forzata di dolci, bevande alcoliche e zuccheri. Considerato che i giocatori saranno ogni giorno nel centro di allenamento e mangeranno insieme tutti i giorni, va da sé che lo chef personale, almeno per il momento, debba trovare una nuova collocazione…