Napoli, i tifosi sul piede di guerra contro ADL: via dalla città partenopea

Napoli e i suoi tifosi sono ormai ai minimi storici con i rapporti con ADL, il primo rappresentante della società. Cosa è accaduto di recente.

napoli tifosi adl addio
Aurelio De Laurentiis (Instagram)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

La SSC Napoli ha terminato da pochi giorni la prima tappa del suo ritiro estivo in quel di Dimaro in Trentino.

Durante la permanenza dei calciatori nel ritiro di Val di Sole, il Napoli ha regalato ai tifosi due vittorie convincenti contro una rappresentativa d’Eccellenza del posto, l’Anaune e il Perugia di Mister Castori.

Dal 10-0 al 4-1, il nuovo Napoli targato Spalletti è partito davvero alla grande. La squadra sembra già rodata per affrontare al meglio l’inizio anticipato della nuova stagione calcistica.

Tuttavia la rescissione dei contratti dell’ossatura della squadra, da Insigne a Mertens passando per Ospina ha fatto infuriare i tifosi, mai come stavolta sul piede di guerra contro il loro presidentissimo, Aurelio De Laurentiis

Napoli, Aurelio De Laurentiis vicino l’addio? I tifosi si mobilitano per una nuova contestazione

Potrebbe interessarti anche >>> Formula 1 GP Francia 2022: gli orari in TV e la programmazione completa

L’operato sul mercato del Napoli, di Aurelio De Laurentiis, protagonista di una politica tutt’altro che indiscutibile ha messo i tifosi nelle condizioni di ‘sferrare’ diversi colpi di contestazione.

Le prime avvisaglie si sono registrate durante il ritiro di Dimaro, dove una parte del tifo partenopeo ha inveito contro il primo rappresentante della società.

Aurelio non ha dato segni di vita durante la permanenza in Val di Sole, preferendo rintanarsi tra le mura dell'”Hotel Rosatti”. ADL ha così evitato qualsiasi confronto con i tifosi delusi dell’operato e mai come stavolta si spinge per un precoce addio, come dimostrano gli slogan di protesta rivolti al presidente: A16 direzione Bari, solo andata!“.

L’attuale proprietario di Napoli e Bari Calcio ha fatto sapere tra le emittenti locali di non voler neanche lontanamente pensare di lasciare la società nelle mani del primo investitore.

I tifosi partenopei non hanno digerito naturalmente la risposta alle critiche del presidente. E alla prima uscita allo scoperto, di ritorno dal ritiro, nel quartiere di “Rione Alto” hanno manifestato un nuovo dissenso tra aperte contestazioni e pesanti offese.

Potrebbe interessarti anche >>> Dazn, novità strepitosa per la serie A: cosa sta succedendo

Come finirà la telenovela tra il Napoli e ADL? La sensazione è che la prossima risposta la darà direttamente il campo. Magari nelle prime uscite della nuova Serie A, dove la squadra di Spalletti, trascinato dal fenomeno Khvicha Kvaratskhelia sarà chiamato a confermare l’ottima tenuta fisica dimostrata in Val di Sole.