Sport e sudorazione, quanto e come bere per idratare il corpo

Sport e sudorazione, quanto e come bere per idratare il corpo. Vediamo quali sono le condizioni principali per recuperare i liquidi persi durante l’allenamento. 

Acqua
Acqua (Pixabay)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Sudare durante l’allenamento è una condizione normale e naturale per il nostro corpo, che espelle i liquidi in eccesso durante la sessione programmata. Tuttavia, è fondamentale ed importante reintegrare gli stessi liquidi durante e soprattutto dopo l’attività, in maniera tale da conservare i livelli standard del nostro corpo e soprattutto mantenere idonea la temperatura corporea.

Come riporta ‘biomedicalcue.it’, la sudorazione serve al nostro organismo per termoregolarsi, dunque per regolare costantemente la temperatura interna che viene sollecitata dal riscaldamento provocato dall’attività fisica; dunque, mentre fatichiamo e sudiamo, il nostro corpo sta lavorando per permetterci di rimanere ad una temperatura costante. Inoltre, la sudorazione ci permette di produrre endorfine che stimolano il buon umore, oltre ad espellere le sostanze tossiche dal nostro corpo permettendoci di stare meglio.

LEGGI ANCHE >>> Allenare l’addome, perché è importante: i benefici

Sport e sudorazione, quanto e come bere per idratare il corpo

Acqua
Acqua (Pixabay)

Tra le altre cose, assume un’importanza rilevante anche il reintegro dei sali minerali come sodio, magnesio e potassio, da reintegrare con acqua, integratori ma anche e soprattutto alimenti: frutta e verdura sono necessari ed estremamente efficaci a questo scopo. Di norma è consigliato bere integratori e/o acqua anche durante la sessione, magari in quei momenti in cui ci sentiamo particolarmente assetati e durante il quale il nostro corpo ci sta avvisando che dobbiamo intervenire per ripristinare i valori standard interni.

In seguito, una volta conclusa la sessione, bere acqua e in determinate quantità è molto utile per aiutarci a regolare ulteriormente la temperatura interna: di norma è spesso consigliato berne 2 litri al giorno, essenziali per evitare la disidratazione. D’estate questa quantità potrebbe aumentare anche a 3, tale è la necessità di dover idratare al meglio il nostro corpo. Assume un’importanza rilevante anche la temperatura dell’acqua stessa: troppo fredda e immediatamente dopo aver concluso l’allenamento è assolutamente sconsigliato, meglio fresca e dopo essersi ripresi per evitare congestioni, ossia lo sbalzo termico durante la digestione.

LEGGI ANCHE >>> Fare Yoga per migliorare le prestazioni sessuali: gli esercizi utili