Inzaghi cambia modulo: si sblocca Dybala? Lo scenario, i tifosi sognano

Inzaghi cambia modulo: si sblocca Dybala? Lo scenario, i tifosi sognano. Il tecnico starebbe pensando ad un cambio di strategia per promuovere il tridente d’attacco. 

Simone Inzaghi
Simone Inzaghi (ansa)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

In casa Inter c’è tanto entusiasmo in merito all’eventuale arrivo di Dybala, argentino che Marotta ha trattato da diverso tempo e con cui ha trovato l’accordo nei giorni scorsi. Il suo possibile arrivo potrebbe condizionare in maniera netta e decisiva l’andamento della stagione nerazzurra, già iniziata con la prima amichevole stagionale conclusa con il risultato di 10-0 contro l’FC Milanese.

Proprio contro i milanesi sono arrivate le prime indicazioni che fanno pensare ad un cambio di modulo dettato proprio dall’arrivo dell’argentino: lo riferisce ‘Sportmediaset’, che ha evidenziato come Inzaghi abbia proposto il 3-4-1-2 proprio in funzione dell’arrivo dell’argentino. Il trequartista designato è stato Correa, una possibile opzione che potrebbe consentire ad Inzaghi di trovare un’ulteriore soluzione per tenerlo e allontanarlo dal mercato.

LEGGI ANCHE >>> Icardi Napoli, ora si può: tutto sull’argentino con l’addio di Osimhen

Inzaghi cambia modulo: si sblocca Dybala?

Inter esulta
Inter esulta (Ansa)

Tuttavia, l’arrivo di Dybala implica delle scelte ben precise sul piano cessioni: sappiamo bene che l’Inter deve sfoltire davanti e deve fare cassa per fare spazio nella rosa e a bilancio, dunque servono delle risposte immediate per sbloccare immediatamente la situazione. Ad ogni modo, questa soluzione rappresenta la soluzione ideale per permettere a tutti e 3 di giocare nello stesso momento, garantendo equilibrio e lasciandoli nelle migliori condizioni possibili per esprimersi.

La coppia Lautaro-Lukaku è già ben assortita, con l’imprevedibilità e la qualità di Dybala il gioco dell’Inter dovrebbe diventare ancora più spettacolare e offensivo, garantendo tante occasioni da rete a partita. La scelta sembra quella giusta, ora toccherà alla dirigenza prima – e al tecnico poi – cercare le migliori condizioni tecnico-tattiche per assemblare al meglio questo tridente di elevato spessore.

LEGGI ANCHE >>> Ronaldo Roma, annuncio bomba: ”Si farà grazie a Mourinho”