L’Inter chiude per il top player: ore calde, vince ancora Marotta

L’Inter chiude per il top player: ore calde, vince ancora Marotta. L’a.d. sta per definire l’ennesima operazione da oscar della campagna acquisti estiva. 

Inter gol arriva top player
Inter gol (Ansa)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Ora l’Inter fa davvero paura anche in ottica Champions League. Come riporta ‘La Gazzetta dello Sport’, sono ore caldissime per l’approdo di Dybala in nerazzurro: l’ultimo incontro con l’agente Antun ha definito completamente l’affare tra le parti, visto che l’entourage dell’argentino ha deciso di accettare i 5 milioni + 1 di bonus legato alle presenze. Dybala, dunque, ha detto sì all’Inter e si attende il via libero definitivo per integrarlo nella rosa.

Le parti sono in costante aggiornamento ma la priorità dell’Inter, in questo momento, è sfoltire l’attacco: non ci saranno problemi per Pinamonti che è richiestissimo da mezza Serie A, mentre persistono le problematiche relative a Sanchez, Dzeko e Correa: i 3 tenori non hanno ancora offerte concrete ma la società nerazzurra ha bisogno di far spazio il primo possibile.

LEGGI ANCHE >>> Icardi Napoli, ora si può: tutto sull’argentino con l’addio di Osimhen

L’Inter chiude per il top player: ore decisive

Paulo Dybala Inter top player
Paulo Dybala (Ansa)

E questo si scontra proprio con l’ansia di Dybala, che non vede l’ora di mettere nero su bianco e intende chiudere in tempi brevi. Marotta ha preso nota e ha fissato entro il 20 luglio la deadline definitiva tra cessioni necessarie e ufficialità dell’argentino. Dopo Lukaku, l’Inter si appresta a fare un massiccio turnover con Paulo e Lautaro che diventeranno parte integrante del progetto del futuro nerazzurro.

Le cessioni, dunque: Sanchez è il sacrificato eccellente ma è ballottaggio tra Correa e Dzeko per l’ultimo spazio. Il bosniaco sembra il profilo migliore per l’addio per scadenza, età e ingaggio ma è difficile da piazzare e le offerte latitano, mentre Correa è il pupillo di Inzaghi, è decisamente più giovane e complementare con tutti gli attaccanti della rosa. Tuttavia, Dzeko sarebbe la prima alternativa a Lukaku, anche se Inzaghi ha già capito che dovrà fare un turnover mirato per consentire a tutte e 3 le bocche di fuoco di esprimersi al meglio.

La differenza, dunque, la faranno le opportunità sul mercato: Dzeko ha maggiori richieste ma niente offerte concrete, visto che si sono mosse Juventus e Monza e potrebbe muoversi anche il Napoli su richiesta di Spalletti. Per Correa, invece, la speranza è che qualche club di Premier e Liga possa fare una buona offerta per cogliere la palla al balzo. Qualora non ci siano le condizioni giuste, l’Inter dovrà ovviare con la rescissione contrattuale per il cileno e il bosniaco, ultima spiaggia per permettere a Dybala di vestire il nerazzurro.