Calciomercato Roma, Mourinho vuole Dybala intanto Frattesi si allontana

La Roma è schiava degli esuberi, trattative in stop senza le cessioni, Mourinho rimanda al 13 agosto, per quella data è meglio che la società si sia mossa

calciomercato Roma
Davide Frattesi (Ansa)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Una stagione della Roma che deve essere di rilancio, presto per parlare di allenatori scontenti o trattative fallite però  è un dato di fatto che per il ritiro estivo a disposizione del portoghese c’è meno materia di quella che si sperava. Anche l’affare Frattesi rischia di saltare, Tiago Pinto ha le mani legate al momento perché prima di acquistare deve fare cassa e gli esuberi da piazzare sono un tesoretto che va incassato quanto prima per cogliere le occasioni che darebbero il rilancio che Mourinho desidera, per ora il portoghese è in silenzio stampa ed ha fatto sapere che il 13 Agosto sarà la prima data in cui lo sentiremo per la prima volta.

Dybala e Frattesi farebbero felice lo Special One e la piazza, la strada però sembra troppo lunga

calciomercato Roma
Josè Mourinho (Ansa)

Il Dictat della società è chiaro, Tiago Pinto deve incassare per operare sul mercato, già lo scorso anno sono stati sprecati 30 milioni complessivi per Vina e Shomurodov e passi falsi del genere non possono essere sostenuti ancora.

Potrebbe interessarti anche >>> Calciomercato Lazio, Casale chiude Romagnoli definitivamente

Il Sassuolo è ancora in attesa della Roma che aveva promesso di arrivare alla fumata bianca per la trattativa su Davide Frattesi, il ragazzo aspetta con ansia insieme ai tifosi che sarebbero contenti del suo ritorno, se arriverà un’altra offerta tuttavia i neroverdi l’ascolteranno e l’ipotesi non è affatto remota.

Potrebbe interessarti anche >>> Zaniolo: Sconcerti frena la Juve, l’affare lo fa solo la Roma

Anche l’affare Dybala poteva essere portato a termine per la gioia del portoghese, al di là delle parole di Totti è vero che un sondaggio c’era stato, poi l’Inter è piombata prepotente ma adesso dopo l’ultimo dietrofront di Marotta si potrebbe tornare a trattare, certo è che serve sempre la materia prima per farlo.

Che sia Zaniolo a dover finanziare il mercato? La Juventus ha contattato il suo agente e l’offerta arriverà, ma questo scambio sarebbe quello che nessuno vuole, dopo Mkhitaryan perdere anche Zaniolo significherebbe fare sicuramente dei passi indietro. Mourinho non è in discussione, resterebbe comunque come da parola data, certo è che questo spegnerebbe gli entusiasmi dell’ambiente nonostante la vittoria recente della Conference League.