Calhanoglu: L’Inter meritava lo scudetto, ha sbagliato Inzaghi!

Parole forti quelle usate da Hakan Calhanoglu che non ha risparmiato le critiche nemmeno per Simone Inzaghi, permanenza a rischio?

Calhanoglu Inter
Simone Inzaghi (Ansa)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

L’intervista di riferimento è stata rilasciata dal giocatore per Tivibo Spor in questo momento di vacanze in terra natia e poi riportata da Calciomercato.com, parole forti e tanti argomenti toccati, dal suo addio al Milan allo scudetto perso. Hakan Calhanoglu non ha risparmiato nessuno, parole forti anche per l’ex compagno Zlatan Ibrahimovic, “praticamente lui non ha apportato nulla nella vittoria dello scudetto, gli piace solo mettersi in mostra”. Chissà come la prenderanno dalle parti di Milano, arriverà la solita scusante delle traduzioni scorrette? Probabilmente potrebbe non bastare questa volta ad Inzaghi per perdonare il giocatore.

Hakan Clahanoglu non ha risparmiato nessuno, “stessa città ma il valore dell’Inter è molto superiore”

Calhanoglu Inter
Hakan Calhanoglu (Ansa)

L’intervista è stata forse uno sfogo per una stagione che lascia molti rammarichi, Hakan Calhanoglu tuttavia non ha risparmiato nessuno e potrebbe pagarne le conseguenze al suo ritorno in Italia. La critica a Simone Inzaghi è arrivata in merito al derby perso contro il Milan, “prima che mi sostituisse stavamo vincendo, ha sbagliato l’allenatore e gliel’ho anche detto”.

Potrebbe interessarti anche >>> In chiusura per Lukaku, ma che batosta per le casse dell’Inter!

Poi qualche sassolino dalla scarpa tolto anche verso la tifoseria rossonera, “Negli anni al Milan non hanno mai acclamato il mio nome, Nell’Inter lo fanno anche nel riscaldamento, questa è una squadra molto più forte di quella in cui giocavo prima.

Potrebbe interessarti anche >>> Calciomercato Roma, Frattesi è ad un passo, ecco quanto guadagnerà

Non poteva mancare in fine il riferimento allo sfottò di Ibrahimovic durante i festeggiamenti dello scudetto, “A Zlatan piace mettersi in mostra, quello non è un atteggiamento che si addice ad un uomo di 40 anni, poi a dirla tutta lo scudetto il Milan non lo ha vinto grazie a lui, lui non ha dato niente alla squadra.

Parole al veleno che dimostrano che Calhanoglu non ha ancora ben digerito le critiche passate durante la permanenza con il Milan, quello di cui è certo però è che per il prossimo anno la storia sarà differente e per lo scudetto è sicuramente la sua attuale squadra la favorita.