Icardi Serie A, il bomber italiano lo libera: Napoli, Roma e Juventus alla finestra

Icardi Serie A, il bomber italiano lo libera: Napoli, Roma e Juventus alla finestra. L’operazione di mercato del Psg può riportare l’argentino in Italia. 

Mauro Icardi Serie A
Mauro Icardi (Ansa)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Nei prossimi giorni potrebbe nascere una doppia operazione di mercato sull’asse Francia-Italia. Stando a ‘tuttomercatoweb’, il Psg starebbe per presentare un’offerta molto importante al Sassuolo per Scamacca, bomber che in questa stagione è uscito fuori alla distanza a suon di gol pesanti. Nell’ottica di rinnovamento della squadra, il nuovo ds Ocampos vuole presentarsi al meglio con profili importanti per dare un impronta futuribile al nuovo corso.

Lunedì scorso le parti si sono incontrate a Milano: al giocatore è stato proposto uno stipendio annuale da 2,5 milioni a stagione, con allegato assenso di massima del centravanti vista l’opportunità importante che può sfruttare a partire da luglio. Una manna anche in ottica nazionale, visto che molto probabilmente sarà il centravanti del futuro. Tuttavia, resta da trovare la soluzione tra i club: il Sassuolo lo valuta 40 milioni di euro ma può arrivare solo se sarà ceduto Icardi, ormai fuori dal progetto.

LEGGI ANCHE >>> Attacco Juventus, piano B se salta Di Maria: assalto ad Asensio

Icardi Serie A, Napoli, Roma e Juventus alla finestra

E in questo senso il discorso può farsi veramente interessante: Icardi libero è un’occasione da sfruttare sul mercato italiano per diversi club. Oltre all’esperienza, l’argentino porta in dote tanta voglia di rivalsa e di mettersi in gioco dopo anni di panchine e delusioni. E alcuni club sono pronti a valutare seriamente il suo ingaggio grazie ad un valzer di attaccanti che porterebbe a grosse plusvalenze a bilancio.

Roma e Napoli, infatti, sono tentate da questa prospettiva per diversi motivi: il bomber è ormai 30enne ma ha almeno 5 anni di alto livello, costa decisamente meno rispetto ai tempi del trasferimento dall’Inter (può essere prelevato per 25 milioni) e si tratta di un usato garantito per il nostro campionato. Giallorossi e azzurri non avrebbero problemi a pagare quella cifra a patto che Abraham o Osimhen salutino con un assegno da almeno 80 milioni: in questo caso, mega plusvalenza e sostituto all’altezza della situazione con enorme guadagno a bilancio.

Ad oggi si registra solo un timido interesse del River Plate ma il piatto forte si chiama Juventus: alla ricerca di un vice Vlahovic, Icardi – vecchio pallino della dirigenza – sarebbe perfetto nell’ottica di un mirato turnover ma soprattutto come alter ego per spingere il serbo a migliorarsi sempre più. Resta da capire se l’ex Inter sarebbe propenso a giocarsi il posto con il gioiello ex Fiorentina, punto fermo del nuovo corso bianconero.

LEGGI ANCHE >>> Ritorno Lukaku Inter, scelto il sacrificato: la cessione finanzia il belga