Ines Trocchia : “Datemi un defibrillatore!” In perizoma il Lato B è da infarto! VIDEO

Modella ed Influencer del momento, Ines Trocchia è un capolavoro di bellezza, in perizoma ha fatto impazzire tutto il web

Ines Trocchia
Ines Trocchia (Foto Instagram)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Alcuni di voi ancora non la conosceranno mentre per altri è già lei il volto sexy dell’estate 2022, Ines Trocchia, modella ed Influencer che conta già quasi 2 milioni di followers su Instagram, continua a “mietere vittime” con i post da cardiopalma che spesso pubblica in queste calde giornate di primavera inoltrata. Nell’ultima uscita uno scorcio suggestivo sul suo posteriore che ha lasciato davvero poco spazio all’immaginazione, followers impazziti.

Ines Trocchia: “Grazie del panorama mozzafiato”, senza veli è un sogno!

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Inès Trocchia (@inestrocchia)

Quando parliamo di Inses Trocchia non possiamo che farci tornare in mente panorami mozzafiato che usualmente la modella ed influencer posta su Instagram per i propri ammiratori, attenzione però all’ultimo post se siete deboli di cuore.

Potrebbe interessarti anche >>> Diletta Leotta, il vestitino scivola giù e il davanzale si scopre: FOTO vietata ai minori

Questa volta in vacanza la visuale sul porto lascia davvero senza parole, non di certo per i yacht posteggiati sotto di lei, a prendere la scena è senza dubbio il suo sedere perfetto messo in mostra in un reel che fa sobbalzare anche i più insensibili.

Potrebbe interessarti anche >>> Elisabetta Canalis: “Sei uno spettacolo costante”, accavallamento alla Basic Instinct! FOTO

Le sue forme siamo abituati a vederle ma ogni volta è un’emozione nuova, in questa occasione i commenti sono piovuti giù a fiumi e l’ammirazione per le grazie della modella non gli è stata celata, ancora una volta il post ha fatto strike, ora la curiosità è tutta per cosa Ines Trocchia avrà in serbo per il futuro, l’estate è alle porte e con questi presupposti c’è da dire che sicuramente “ne vedremo delle belle”.