Beach volley, come si allena e la dieta consigliata: le info utili

Beach volley, come si allena e la dieta consigliata: le info utili. Vediamo come allenare uno sport particolarmente frequentato nella bella stagione. 

Beach Volley
Beach Volley (Pixabay)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Stando ai consigli di ‘technogym.com’, vediamo i consigli utili per prepararci al beach volley, una delle pratiche più diffuse in estate. Le capacità condizionali da allenare sono resistenza, forza e velocità, determinanti per saltare e correre sulla sabbia. La resistenza allo sforzo diventa determinante perché le ore in cui si gioca – e di conseguenza il clima – sono decisamente più calde rispetto ai normali sport all’aperto. Sapere giocare a pallavolo è la base, dunque a livello di tecnica non cambia tanto; è sicuramente più difficile muoversi sulla sabbia e saltare. Tra gli esercizi più utili per questa disciplina ritroviamo gli squat, esercizi per il core e per le spalle, salti in alto e corsa sulla sabbia, sprint e cambiamenti di direzione.

Tra le difficoltà maggiori della disciplina riscontriamo sicuramente i crampi muscolari, una condizione fisica che avviene quando l’ossigeno nei muscoli non arriva più. I crampi arrivano improvvisamente e passano in seguito allo stretching esercitato sulla parte dolorante. Solitamente i crampi si manifestano nel polpaccio e nel quadricipite. Avvengono perché si è svolta un’attività intensa e i nostri muscoli lamentano mancanza di energia, dunque subentra una scarsa ossigenazione dei tessuti muscolari che richiedono al nostro organismo ulteriori quantità di ATP.

LEGGI ANCHE >>> Gambe e glutei, gli esercizi utili per allenarli al meglio

Beach volley, come si allena e la dieta consigliata

Beach Volley
Beach Volley (Pixabay)

Per prevenirli, bisognerebbe idratare bene il corpo perché, solitamente, quando si praticano questi sport le ore sono particolarmente calde ed è facile che subentri facilmente la stanchezza. Bere molto prima della gara – circa 2 ore dall’inizio dell’evento – ed effettuare un lungo e mirato stretching aiutano a prevenire questo imprevisto, spesso lamentato da tutti gli atleti nel corso della loro carriera.

Anche l’alimentazione ha il suo perché: magnesio, potassio e vitamina C sono gli alimenti consigliati per evitare il crampo. I carboidrati danno forza all’organismo ed è importante assumerli, così come sono consigliati pollo, merluzzo, olio extravergine e proteine.

LEGGI ANCHE >>> Leotta-Montolivo a bordo campo, web impazzito: ”Coppia Monto-Diletta migliore in campo!”