Calciomercato Roma, spaventano i nomi proposti, Mourinho chiede di più

La stagione della Roma potrà prendere il via solo con gli acquisti giusti, i primi nomi sondati tuttavia spaventano i tifosi e non accontentano Mourinho

calciomercato Roma
Josè Mourinho (Ansa)

Siamo solo all’inizio di una finestra di calciomercato che però per la Roma racchiude molte aspettative, dopo la vittoria delle Conference League le parole di Mourinho sono state chiare: “Adesso bisogna vedere i veri obiettivi della società”, monito senza mezzi termini a dichiarare che lo Special One ha fatto il suo lavoro ed anche più del richiesto ma adesso per lavorare c’è bisogno di materiale umano di livello, i primi nomi vicini alla chiusura però non sono pezzi dello spessore immaginato è le prime nubi si fanno già avanti.

Mourinho chiede di più, Celik, Solbakken e Farias utili forse a rinforzare la panchina

calciomercato Roma
Stale Solbakken (Ansa)

Si aspettano i pezzi forti, quelli che in campo darebbero la spinta in più ad una Roma che nel secondo anno di Mourinho vorrebbe esplodere definitivamente, le sue rivali stanno operando con nomi di maggior spessore mentre nella capitale al momento le prime chiusure riguardano giocatori che non vanno oltre l’essere “un buon prospetto”.

Potrebbe interessarti anche >>> Dybala Roma, salgono le quotazioni, la “Joya” non vuole essere un ripiego

I due in chiusura come riportato dal Corriere dello Sport sono Celik e Solbakken, utili a destra ma al massimo come rinforzo per la panchina per il momento, Farias invece è più lontano ma anche lui dovrebbe comunque trovare la quadra nel calcio Europeo, ben diverso da quello sudamericano dove milita adesso.

Potrebbe interessarti anche >>> Juventus, arriva l’annuncio ufficiale su un giocatore seguito da tempo

I tifosi, ma certamente anche l’allenatore, sono in attesa che vengano pescati jolly più importanti, siamo solo all’inizio, bisognerà dare tempo alla società, adesso tirare le somme è prematuro anche se la mancanza di nomi concreti comincia a far vacillare gli animi ancora in festa dei tifosi, Tiago Pinto è al lavoro ma dovrà fare in fretta, quest’anno il campionato inizierà prima e se Mourinho non sarà accontentato probabilmente il progetto con lo Special One potrebbe schiantarsi proprio in fase di decollo.