Soffri di stanchezza cronica e cattivo umore? Ecco qual è il problema

Se ogni giorno soffri di stanchezza e cattivo umore, c’è qualcosa che non va nel tuo organismo. Andiamo dunque a scoprire insieme quale potrebbe essere il problema.

stanchezza cattivo umore problema
Stanchezza e cattivo umore (Anna Tarazevich da Pexels)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Se sei perennemente stanco e giù di umore non è il tipo di carattere che possiedi: si potrebbe celare sotto questi due fattori un’insidia molto più grande. Stanchezza e cattivo umore poi sono due problematiche che possono rendere molto complicata la quotidianità. Fare fatica ad alzarsi dal letto o arrabbiarsi frequentemente durante il corso della giornata non possono che rendere complicate tutte le mansioni da svolgere. Ecco perché bisogna attaccare il problema alla radice e cercare di migliorare la propria qualità della vita. Andiamo dunque a scoprire quale problema si potrebbe nascondere dietro stanchezza frequente e cattivo umore.

Quale problema si potrebbe celare dietro stanchezza e cattivo umore

causa stanchezza cattivo umore glicemia
Le problematiche in questione (sasint da Pixabay)

La risposta arriva direttamente da una giovane ricercatrice di nome Jessie Inchauspè, studiosa nel campo della biochimica ed in particolare nella glicemia e negli zuccheri. La donna ha scoperto infatti una fortissima correlazione tra zuccheri e qualità della vita, salute della pelle, della mente, dell’umore e delle riserve d’energia. Ha inoltre dichiarato che circa l’80% delle persone non diabetiche soffre giornalmente di picchi glicemici, i quali possono comportare stanchezza, cattivo umore, rughe, acne ed invecchiamento precoce.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Cuore, cosa mangiare per mantenerlo sano: parola agli esperti

Cosa fare dunque in questi casi? La risposta è abbastanza scontata: diminuire gli zuccheri adoperandosi in diverse pratiche quotidiane benefiche per la salute dell’organismo. Una delle prime cose da fare è quella di svolgere una camminata di circa 10 minuti dopo ogni pasto: questa mansione aiuterà il corpo ad abbassare i livelli di zuccheri. Un’altra opzione è quella di abbassare il glucosio durante la colazione: infatti se ne portiamo molto a tavola al mattino, ne avremo voglia per tutto il giorno. Ancora, bisognerà poi invertire l’ordine del pasto iniziando dapprima con le verdure e lasciando per ultimi gli zuccheri.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Velocizzare il metabolismo lento: le pratiche giornaliere da attuare

Infine per quanto riguarda gli spuntini, preferite il salato ed evitate il dolce. In questo modo ingloberete molto meno glucosio durante l’arco della giornata. Ecco dunque poche e semplici regole per evitare i picchi glicemici e dire addio a stanchezza e cattivo umore vivendo al 100% la proprio quotidianità.