Calciomercato Roma, Il Porto non fa sconti, ecco il futuro di Sergio Oliveira

Il portoghese è stato altalenante, troppi 13 milioni per il riscatto, il Porto però non intende mollare, Mourinho pensa già al sostituto

Sergio Oliveira
Josè Mourinho (Ansa)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Ancora una volta il Porto si conferma “piazza cara” e non avvezza a concedere sconti, la Roma tuttavia non è pienamente convinta delle prestazioni del portoghese arrivato in prestito e soprattutto a non essere convinto è Josè Mourinho che per il suo centrocampo vorrebbe un regista puro in grado di far ripartire il gioco, quello che Sergio Oliveira ha dimostrato di non poter essere, il suo futuro quindi ora è in bilico, sarà decisiva forse la sua volontà.

Sergio Oliveira è già via da Roma, difficile il suo ritorno alle condizioni attuali

Sergio Oliveira
Sergio Oliveira (Ansa)

In casa Roma si dovrà operare con profili chiari senza rischiare di gettare via cifre che il club in questo momento non può permettersi, il bisogno di liquidità è un mantra che ormai sentiamo nominare da diversi club e la Roma per il suo futuro maggiormente sostenibile dovrà guardarsi bene dal dove spendere i suoi soldi.

Potrebbe interessarti anche >>> Dybala Roma, salgono le quotazioni, la “Joya” non vuole essere un ripiego

Per il riscatto di Sergio Oliveira erano stati pattuiti 13 milioni, una cifra non proprio leggera soprattutto a fronte delle prestazioni non del tutto convincenti del portoghese, troppo poco incisivo e spesso lento in mezzo al campo alla fine non ha trovato il benestare del suo allenatore, magari meglio mettere mano al rinnovo di Bryan Cristante che soprattutto nel finale di stagione si è reso più utile del giocatore del Porto.

Potrebbe interessarti anche >>>  E’ tutto fatto, il Milan passa a RedBird per 1.3 miliardi di euro

Allora per adesso nulla di fatto, una stretta di mano ed ognuno nella sua società, certo anche per la panchina un nome come quello di Oliveira non dispiacerebbe a Mourinho ma con un centrocampo da rivisitare già nei titolari, 13 milioni per un profilo di secondaria importanza sono troppi, l’impressione è che deciderà il Porto, se abbassasse considerevolmente le pretese si potrebbe intavolare una trattativa altrimenti i destini del giocatore e quelli della società giallorossa resteranno lontani.