Berlusconi punta lo scudetto, Il Monza in serie A sarà senza freni

Che festa per la promozione del Monza in Serie A, Berlusconi ai microfoni di Sky ha acceso la piazza con forti dichiarazioni sul futuro

Monza Serie A
Promozione Monza in Serie A (Ansa)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Una storia quella del Monza che nessuno si sarebbe aspettato, anzi, a dire il vero nessuno prima che a sposare il progetto arrivassero il Cavaliere Silvio Berlusconi ed il suo amico di sempre Adriano Galliani, si perché da quando la squadra è passata nelle loro mani gli investimenti hanno da subito portato i risultati sperati e la cavalcata si è conclusa ieri con la conquista storica della Serie A, per chi pensa che sia finita qui però sono arrivate le smentite del presidente, gli obiettivi per il futuro sono importanti.

Berlusconi senza freni, “adesso puntiamo allo scudetto”

Monza Serie A
Silvio Berlusconi (Ansa)

Sicuramente Silvio Berlusconi ha ironizzato come sempre sul futuro del suo Monza, tuttavia chi lo conosce lo sa che il cavaliere desidera eccellere in qualsiasi cosa in cui mette le mani, soprattutto quando si parla di calcio è uno abituato a grandi obiettivi restando ad oggi uno dei presidenti più vincenti della storia.

Potrebbe interessarti anche >>> Scontro Zaniolo-Zaccagni, il CT Mancini infuriato, di chi è la colpa?

Difficilmente uno come lui quindi si accontenterà, le disponibilità economiche certamente non mancano e insieme alla mentalità vincente che lo contraddistingue potrebbero davvero essere un arma importante per il Monza e nei prossimi anni, già in questa sessione di calciomercato verranno scoperte le prime carte per quello che sarà il futuro.

Potrebbe interessarti anche >>> Calciomercato Roma, un top player assoluto si propone a Mourinho

L’obiettivo vero sarà certamente la permanenza nella massima serie, questo lo sa bene il presidente e per farlo dovranno arrivare innesti degni, l’impressione è che non ci saranno problemi ma la verità ad oggi ce la dirà solo il tempo, giudizio rimandato a settembre quindi, per adesso ci si gode la festa per una promozione che comunque resterà nella storia.