Tartaro sui denti: i vari metodi per riuscire a rimuoverlo

Per riuscire a prevenire la comparsa di tartaro sui denti sono necessari il consumo di alimenti sani e una buona igiene dentale.

Tartaro denti
Denti (Pixabay)

Il tartaro ai denti consiste nell’indurimento della placca batterica che viene causato dal deposito dei sali minerali. A causa di questo problema, ci sono effetti negativi sull’aspetto estetico dei denti, che possono apparire in questo modo di colore brunastro o giallastro. Inoltre, tra i denti e le gengive, i residui possono avere un colore ancora più scuro, il che dà l’impressione della presenza in quella determinata zona di una crosta. Per riuscire a rimuovere il tartaro dai denti ci sono però diversi rimedi che è possibile seguire. Il tartaro, oltre a problemi estetici, può però causare anche problemi di salute: quest’ultimo, quando viene a contatto con alcuni alimenti come i dolci, può rilasciare un acido che può portare alla formazione di carie.

I rimedi per rimuovere il tartaro dai denti

Tartaro denti
Spazzolino (Pixabay)

Il primo e necessario rimedio per combattere il tartaro ai denti è quello della prevenzione, con una corretta igiene dentale che ha la capacità di prevenire la formazione di placche: il consiglio di base è quello di lavarsi i denti dopo ogni singolo pasto o comunque almeno un paio di volte al giorno, con l’utilizzo del filo interdentale che può prevenire la comparsa del tartaro. Oltre all’igiene orale, è però molto importante visitare appena possibile il dentista in modo da eseguire una pulizia profonda dei denti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Addominali obliqui: 6 esercizi per riuscire ad allenarli

Un metodo che può risultare vantaggioso se seguito è quello del bicarbonato di sodio, che se mescolato con sale o limone può portare al rafforzamento dell’igiene dentale e al mantenimento del colore bianco dei denti. Dato che il sapore potrebbe risultare un po’ forte, il consiglio è quello di mescolare con un po’ d’acqua, anche se un uso eccessivo di questo metodo potrebbe provocare anche un danneggiamento dello smalto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Primi risultati dopo l’allenamento: quanto tempo occorre

Un altro metodo ancora per ottenere una pulizia dei denti è quello dei semi di sesamo, che sono molto utili quando si tratta di rimuovere lo sporco accumulato tra i denti. Basta masticarli per un paio di minuti circa, dopodiché possono essere sputati per iniziare a massaggiare i denti con l’aiuto dello spazzolino e sciacquando infine con l’acqua.