Cavani al Napoli, l’annuncio inaspettato: cambia tutto

Cavani al Napoli, l’annuncio inaspettato: cambia tutto. Continua la telenovela in riferimento all’attaccante dello United, in scadenza e molto richiesto sul mercato. 

Edison Cavani
Edison Cavani (Ansa)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Il futuro di Cavani è ancora tutto da scrivere. Il bomber dello United, in scadenza, deve ancora decidere che cosa fare nella prossima stagione. La sua avventura in Inghilterra è ormai conclusa e si attende di capire quale possa essere la sua volontà considerata età e stagione appena conclusa: i continui problemi fisici devono essere presi in considerazione per capire quanto può dare nel prossimo futuro.

Le sole 20 presenze e gli 8 gol segnati sono pochi per un giocatore abituato ad andare oltre i 20 gol a stagione: il fisico e l’età cominciano a pesare e per questo vuole capire con calma quali possono essere le situazioni ideali per lui. Da non escludere un addio all’Europa per un campionato meno teso ed impegnativo rispetto ai principali campionati europei.

LEGGI ANCHE >>> No al top player: Allegri gela la Juventus, tifosi infuriati

Edison Cavani
Edison Cavani (Ansa)

Per lui si sono affacciati diversi club italiani, tra cui Napoli, Fiorentina – un’idea particolarmente stuzzicante – e la Salernitana, un’idea clamorosa delle ultime ore lanciata dal presidente Iervolino. Tuttavia, questa voce sembra restare tale in virtù delle dichiarazioni del ds Walter Sabatini a ‘La Gazzetta dello Sport’.

“Il presidente ha tanto entusiasmo e ha tante idee, gli piacerebbe averlo ed è normale: Cavani l’ho avuto a Palermo, è un giocatore e un uomo eccezionale, normale che possa ingolosire. Ma devo essere sincero: non ci sono le condizioni economiche. La Salernitana potrebbe fare un sacrificio di questa portata ma sono il primo a dire che non può andare bene, il nostro calcio deve essere sostenibile” ha concluso.

LEGGI ANCHE >>> Leotta-Montolivo a bordo campo, web impazzito: ”Coppia Monto-Diletta migliore in campo!”