Proteine vegetali: gli effetti sulla salute del nostro organismo

Secondo alcuni le proteine vegetali possono portare all’ingrassamento: andiamo a vedere se si tratta di una cosa vera oppure no.

proteine vegetali
Legumi (Pixabay)

Secondo alcuni le proteine vegetali, seppur nettamente migliori rispetto a quelle animali, possono far ingrassare. Secondo altri, la loro assunzione rappresenta una scelta perfetta per qualsiasi piano dietetico. Di solito il discorso relativo alle proteine lo si collega a quello relativo alla riparazione di tessuti, alla sazietà, e alla riproduzione delle cellule ma le proteine vegetali hanno un apporto calorico praticamente uguale a quello fornito da quelle di origine animale. Vediamo quali sono le loro proprietà e funzioni più importanti.

Le proprietà delle proteine vegetali

Proteine vegetali
Legumi (Pixabay)

Secondo quanto affermato dagli esperti, l’assunzione giornaliera di proteine deve essere il più corretta possibile per mantenere una buona salute: la dose consigliata consiste in circa 0,8 grammi per chilo di peso corporeo e di circa 1,3 grammi per quanto riguarda invece gli anziani. Una dieta ricca di proteine che ha come obiettivo principale quello del dimagrimento deve invece fornire tra gli 1,2 e gli 1,6 grammi di proteine per chilo di peso, vale a dire circa il 20-30% delle calorie giornaliere che vengono assicurate dal cibo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Invecchiamento della pelle: le 6 regole per contrastarlo

Per quanto riguarda le voci sul fatto che le proteine vegetali provochino ingrassamento, queste non sono assolutamente vere. Come per ogni nutriente all’interno di una dieta, è molto importante bilanciare il consumo, e un aumento di peso in seguito all’assunzione di proteine vegetali potrebbe verificarsi soltanto nel caso di un aumento della massa muscolare. Parlare di ingrassamento è dunque sbagliato, al contrario queste proteine possono facilmente favorire la perdita di peso: le proteine impiegano più tempo per essere digerite, quindi il loro potere di sazietà è superiore a quello dei carboidrati, e in più la loro assimilazione è più lenta, per cui di conseguenza il metabolismo resta attivo per più tempo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Dieta dello sportivo, le vitamine essenziali: quali alimenti le contengono

Le principali fonti di proteine vegetali, il cui apporto protegge anche dalla perdita di massa muscolare, sono diverse. Uno degli esempi più importanti è costituito dai legumi o anche dal tofu. Ci sono poi anche il lievito alimentare o ancora il latte di soia, con una sua tazza che può essere in grado di fornire circa 6 grammi di proteine. Un’altra fonte importante è infine costituita anche dalla frutta a guscio.