Praticare sport ascoltando musica: i benefici e le curiosità, quante sorprese

Praticare sport ascoltando musica: i benefici e le curiosità, quante sorprese. Il binomio è perfetto: le info e i consigli. 

Sport musica
Sport musica (Pixabay)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Spesso la pratica sportiva viene accompagnata dalla musica, un modo per cercare di rilassarci o di non pensare ad altro mentre ci alleniamo. Come sostiene ‘amica.it’, i benefici e le sorprese sono molteplici per il nostro corpo. L’articolo descritto, infatti, sostiene che il ritmo e il tipo di musica influiscono su respiro, onde cerebrali e battiti cardiaci.

I benefici della musica mentre ci alleniamo sembrano essere i seguenti: concentrazione e stato d’animo migliorano, mentre il senso di fatica è ridotto in una percentuale considerevole. Se notate, le palestre hanno spesso un determinato tipo di musica che accompagna i vari esercizi: per la maggiore vanno musiche ‘allegre’ e ‘movimentate’, anche se talvolta è uso comune portare le proprie cuffie e ascoltare la musica preferita, anche per non farsi distrarre durante l’allenamento stesso.

LEGGI ANCHE >>> Agustina Gandolfo, addominali d’acciaio per un fisico scultoreo: il suo allenamento – VIDEO

Praticare sport ascoltando musica: quante sorprese

Sport musica
Sport musica (Pixabay)

Tra i generi che migliorano particolarmente queste peculiarità troviamo il pop e il rock, che secondo uno studio sarebbero adatte per migliorare le performance sportive fino al 15%. L’adrenalina scatenata da determinate canzoni e generi, effettivamente, ci stimola ulteriormente a dare il meglio e a resistere di più, un fattore decisamente non secondario per chi abitualmente si allena in questa maniera.

Anche la scelta degli auricolari ha il suo peso: come ben sappiamo, le classiche cuffie con il filo sono ‘fastidiose’ per tanti motivi: il filo può spesso intrecciarsi nel braccio mentre corriamo o in qualche attrezzo, mentre gli auricolari bluetooth sono decisamente meno invasivi e più funzionali. Esistono, inoltre, delle cuffie blootooth che possono gestire la vostra playlist senza la necessità di prendere sempre il telefono o l’ipod o il vostro mp3 per cambiare canzone. Anche qui, dunque, scopriamo diverse funzioni che ai più sono particolarmente sconosciute.

La scelta della playlist, ovviamente, è puramente soggettiva: ognuno ha i propri gusti e i propri generi che sceglierà in base al momento e all’attività da svolgere. Anche mentre ci alleniamo possiamo avere playlist differenti con canzoni e generi mischiati: ciò ci permette di essere più vicini a noi stessi o a motivarci, aiutandoci a lasciare da parte i pensieri e a concentrarci sull’obiettivo, che una volta raggiunto e concluso ci permetterà di avere un umore decisamente diverso rispetto all’inizio dell’allenamento, grazie anche alla soddisfazione di esserci allenati al meglio e di sentirci bene e in sintonia con il nostro corpo.

LEGGI ANCHE >>> Ritornare in forma con l’acquagym: i benefici per il corpo