Roma-Fiorentina, brutte notizie per Josè Mourinho

Il posticipo di Serie A di staserà è un match estremamente significativo per la stagione della Roma di Josè Mourinho, non si può sbagliare!

Roma Fiorentina
Josè Mourinho allenatore Roma (Ansa)

Il cammino della Roma si complica, per L’Europa League ci sono ancora due strade entrambe aperte ma nessuna delle due è facile da raggiungere, ad inizio anno la Roma avrebbe messo certamente la firma per trovarsi a Maggio in questa situazione, tuttavia adesso, anche a causa delle dirette avversarie, la questione si sta complicando rendendo il match di stasera di peso eccessivo per i giallorossi che potrebbero risentirne sia sul piano fisico che mentale.

Roma-Fiorentina, sbagliare costerebbe forse troppo caro a Mourinho

Roma Fiorentina
Josè Mourinho (Ansa)

La stagione della Roma non sarà valutabile fino alla fine, Europa League e vittoria della Conference sarebbero un successo, perdere la finale e finire fuori dall’Europa che conta un estremo insuccesso, ad oggi entrambe le strade sono aperte e la pressione potrebbe essere troppa.

Potrebbe interessarti anche >>> Archiviata l’era Abramovich, il Chelsea ufficializza la cessione

Con i risultati di Lazio ed Atalanta e la Fiorentina che non vince da tre gare adesso la Roma è in una situazione di pressione che potrebbe essere insostenibile, soprattutto se la testa è tutta per la finale di Conference League, Mouirnho dovrà fare gli straordinari per curare la mente dei suoi giocatori perché stasera si darà una botta decisiva, in positivo o in negativo, alla stagione.

Potrebbe interessarti anche >>> Calciomercato Roma: Il terzino del Manchester United sarebbe un obiettivo concreto

Perdere significherebbe settimo posto a pari punti con l’Atalanta, vincere significherebbe avere quasi in tasca la qualificazione all’Europa League e andare ancora avanti alla Lazio, i diretti avversari infatti hanno ancora qualche scontro decisivo ma con la Juventus che non ha più nulla da aggiungere al campionato i biancocelesti non sono sfavoriti, il momento è critico e l’assenza di Mkhitaryan peggiora le cose, c’è troppa carne al fuoco e la testa sarà un elemento fondamentale da mettere a posto per riuscire a concludere la stagione nel migliore dei modi.