La Lazio si salva ma Sarri ha già le valigie pronte! Trovato il sostituto

L’ultima giornata di recuperi ha salvato la Lazio che poteva trovarsi ottava, Sarri tuttavia sente una brutta aria e per lui probabile addio a giugno

Esonero Sarri
Maurizio Sarri (Ansa)

Non piace probabilmente l’aria che tira dalle parti di Formello a Maurizio Sarri, per il futuro bisognerà operare molto e se la squadra non rende adesso con i tanti nomi di valore, sarà ancor più difficile il prossimo anno in cui figure di spicco come Savic, Felipe, Acerbi, Leiva e Stracosha potrebbero non far più parte della rosa, sarà un anno zero ma per ripartire alla grande servono soldi, la strategia della Lazio non sarà certo quella di portare a Sarri unIstant Team” e quindi la panchina comincia a scricchiolare.

Sarri via a giugno, Gattuso pronto a prendere il suo posto

Esonero Sarri
Gennaro Gattuso (Ansa)

Per un posto del genere come riportato da La Gazzetta dello Sport il prossimo allenatore che piace alla Lazio sembra essere Gennaro Gattuso, allenatore in erba e che nelle sue poche esperienze non ha fatto vedere cose spettacolari, ma ha grinta e caparbietà per portare avanti un progetto lungo e partito quasi da zero come quello che sembra aspettare alla Lazio.

Potrebbe interessarti anche >>> Il Napoli pensa al sostituto di Osimhen, ecco i nomi in ballo

Lotito venderà per incassare quel che può, per Savic arriverà una cifra tra i 60-70 milioni di euro ma cosi ad occhio sembrano pochi se bisognerà davvero sostituire tutti i giocatori apparentemente in partenza, alcuni dovranno restare ma ad oggi i mancati rinnovi ad esempio di Leiva, Felipe, Patric e Stracosha non fanno ben sperare.

Potrebbe interessarti anche >>> Sarri ringrazia Gasperini, recupero rocambolesco, adesso si guarda avanti

Altro nome accostato per la panchina del futuro della Lazio ma che ha meno appeal sarebbe quello di De Zerbi, l’allenatore sotto contratto con lo Shakhtar Donetsk probabilmente non avrà la squadra da allenare per il prossimo anno visto il proseguimento dei conflitti in Ucraina, la Lazio sarebbe l’alternativa vagliata da Lotito, molto comunque dipenderà dalle ultime 4 partite di campionato, solo la qualificazione in Europa League potrebbe placare gli animi delle parti e far decollare la trattativa tra Sarri e Lotito per il proseguimento dell’allenatore sotto la sponda biancoceleste.