Esonero Spalletti, annuncio ufficiale: De Laurentiis ha deciso

Esonero Spalletti, annuncio ufficiale: De Laurentiis ha deciso. Le parole del presidente pronunciate poco fa: il Napoli ha scelto. 

Esonero Spalletti Aurelio De Laurentiis
Aurelio De Laurentiis (Ansa)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Giornata importante per il Napoli del presente e del futuro. Il presidente De Laurentiis ha fatto il giro dei media per annunciare diverse novità (e conferme) in vista della prossima stagione. A cominciare dall’importante conferma di Spalletti: “Non ho mai pensato ad un altro tecnico”. Una frase secca e lapidaria che lascia intendere come i rumors delle ultime ore siano state solamente della boutade giornalistiche.

Insieme a Spalletti ci sarà anche Khvicha Kvaratskhelia, l’ex Rubin Kazan definito l’Insigne georgiano. Classe 2001, prenderà il posto del capitano in attacco. “Lo abbiamo preso, spero di aver fatto un colpaccio” ha detto a ‘Radio Kiss Kiss’.

Il presidente, però, ha parlato anche e soprattutto della decisione del mancato ritiro: “Ci ho riflettuto, ho deciso che non avrebbe avuto senso in un momento come questo – le sue parole riportate da ‘La Gazzetta’ –. Ho preferito fare qualcosa di più usuale di questi tempi, come incontrarsi e parlare. Ho voluto fare un discorso in cui ci siamo chiariti e capiti, ho ribadito la massima fiducia allo staff tecnico e medico”.

LEGGI ANCHE >>> Clamorosa lite in Serie A: rissa sfiorata al fischio finale

Esonero Spalletti, annuncio ufficiale: De Laurentiis ha deciso

Esonero Spalletti Aurelio De Laurentiis
Aurelio De Laurentiis (Ansa)

De Laurentiis ha anche parlato del rinnovo di Mertens: “Con Dries abbiamo un rapporto datato e sappiamo entrambi che non ci sono problemi: quando vuole ne parliamo. Se ha intenzione di restare noi ci siamo, penso che non ci siano problemi” ha detto.

Dunque, in casa Napoli sembra essere tornato il sereno dopo la clamorosa occasione sciupata nel corso delle ultime partite: lo scudetto era alla portata ma alcuni risultati negativi – e a sorpresa – hanno condizionato pesantemente il cammino degli azzurri. Ora toccherà alla società cercare di sfruttare al meglio le occasioni che arriveranno dal mercato.

LEGGI ANCHE >>> Furiosa lite Acerbi-Marusic: il difensore nella bufera, cos’è successo