Doppio esonero in Serie A, 4 partite per salvare la panchina: due tecnici a rischio

Doppio esonero in Serie A, 4 partite per salvare la panchina: due tecnici a rischio. Le ultimissime sulla situazione a poche settimane dalla conclusione del torneo. 

Doppio esonero Serie A Walter Mazzarri
Walter Mazzarri (Ansa)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

In Serie A sta diventando interessante la corsa salvezza: con la clamorosa rimonta della Salernitana, ora tutte le squadre che si sentivano un po’ più sicure rischiano seriamente di venire travolte dal vortice campano. Con 3 vittorie nelle ultime 3, la squadra di Nicola sta stravolgendo la classifica in coda e c’è particolare interesse per il recupero contro il Venezia del 5 maggio, gara che potrebbe regalare colpi di scena.

Tra le squadre coinvolte c’è anche il Cagliari di Walter Mazzarri, invischiato fin dal suo arrivo in panchina una volta sostituito Semplici. Il tecnico non è più saldo in panchina, con le ultime sconfitte che rischiano di vanificare il lavoro svolto sino a questo momento. Il Cagliari non riesce a scrollarsi di dosso la pericolosità delle sabbie mobili della salvezza, e a fine stagione può pagare il tecnico che nell’ultimo intervento post partita è apparso particolarmente nervoso e stizzito.

LEGGI ANCHE >>> Clamorosa lite in Serie A: rissa sfiorata al fischio finale

Doppio esonero in Serie A, 4 partite per salvare la panchina

Doppio esonero Serie A Paolo Zanetti
Paolo Zanetti (Ansa)

Se Mazzari rischia, anche Zanetti non è da meno: il suo Venezia sta naufragando sempre di più verso la serie cadetta e le ultime 4 partite saranno fondamentali per salvare la panchina con vista l’anno prossimo. L’artefice della promozione dei lagunari potrebbe pagare a caro prezzo la possibile retrocessione, ipotesi concreta se i suoi non termineranno il digiuno di vittorie che dura ormai da troppo tempo.

LEGGI ANCHE >>> Furiosa lite Acerbi-Marusic: il difensore nella bufera, cos’è successo

Cagliari e Venezia sono tra le squadre più in crisi dell’ultimo periodo e le situazioni dei due allenatori sono tra le più pericolanti: le prossime sfide determineranno i programmi futuri delle società e dunque i destini dei due tecnici.

LEGGI ANCHE >>> Clamoroso Mazzarri: furia e abbandono post intervista