La finale di Coppa sarà arbitrata da una donna, è la prima volta

E’ la prima volta che una finale di coppa verrà arbitrata da un arbitro donna, il 7 maggio prossimo a dirigere l’evento sarà Stephanie Frappart

Stephanie Frappart
Stephanie Frappart (Ansa)

L’evento sarà la finale di Coppa di Francia che si disputerà il 7 maggio tra Nizza e Nantes, è la prima volta che per questa finale viene designato un arbitro donna, la notizia è stata resa nota dal comitato esecutivo della Federcalcio francese, la Frappart si è detta lusingata dell’incarico, ma non è la prima importante designazione in carriera, per la donna sono già 4 i primati raggiunti e probabilmente non si fermerà qui, a premiarla è la sua bravura nel ruolo che svolge ormai da anni.

Stephanie Frappart Arbitrerà la finale di coppa di Francia

Stephanie Frappart
Stephanie Frappart (Ansa)

Una vera pioniera nel panorama calcistico l’arbitro Stephanie Frappart, non è il primo primato raggiunto dalla donna, infatti prima di questo è stata sempre lei la prima ad arbitrare un match di Ligue One , la prima ad arbitrare una partita di Supercoppa Europea e la prima a dirigere un match in Champions League.

Potrebbe interessarti anche >>> Allarme bomba in casa Maguire, minacce dopo la pesante sconfitta

Ancora una volta sarà quindi Stephanie Frappart ad aprire la strada anche per le sue altre colleghe donne che sempre di più si avvicinano a questo lavoro che per anni è stato monopolio del sesso maschile.

Potrebbe interessarti anche >>> Carlos Sainz strega la Ferrari, clamorosa decisione della scuderia!

La bravura nel suo lavoro non lascia dubbi a nessuno e il fatto che venga ripagato con designazioni importanti ne è la conferma, anche la Frappart ha esternato la sua gratitudine con le seguenti parole: “Sono molto fiera di aver ricevuto questo incarico, la Coppa francese è un evento che mi piace molto e ringrazio la Federcalcio per avermi permesso di dirigerlo”.

Nel panorama del calcio anche gli arbitri donna stanno prendendo piede così come le giocatrici, il sesso nello sport sta diventando sempre meno determinante e questo apre la strada verso una parità anche in ambito sportivo, notizia che accogliamo con grande positività.