Nasce la Juve di Conte: 2 acquisti top per reparto, obiettivo Champions

Nasce la Juve di Conte: 2 acquisti top per reparto, obiettivo Champions. Ecco come cambierebbe la squadra con il suo ritorno. 

Juventus di Conte Antonio Conte
Antonio Conte (Ansa)

La clamorosa indiscrezione lanciata ieri potrebbe essere l’inizio di un nuovo ciclo in casa bianconera. ‘Sportmediaset’ ha riferito che Antonio Conte potrebbe essere il cavallo di ritorno per una Juventus vincente. John Elkann starebbe pensando a lui come prossimo tecnico con il conseguente addio di Andrea Agnelli e Pavel Nedved dalla dirigenza, promuovendo Alessandro Del Piero al posto del ceco.

Il nome di Conte è una garanzia a tutti gli effetti: con lui ci sarebbe una rivoluzione tecnica che investirebbe massicciamente tutti i settori, smantellando il vecchio gruppo ormai a fine ciclo da almeno 3 anni. Massimiliano Allegri, che ieri sera dopo la Fiorentina ha detto chiaramente di voler rispettare il contratto, sarà messo alla porta senza troppi rimpianti, non tanto per i risultati ma per un gioco noioso e senza divertimento, come sempre è stato nei suoi anni bianconeri.

Se si dovesse andare verso questa direzione, Conte non avrebbe problemi a stracciare il contratto che lo lega al Tottenham sino al 2023. Per lui la Juventus è sempre stata l’ambizione di una vita, il coronamento di una carriera colma di successi; ritornare in grande stile per lui sarebbe un enorme vanto.

LEGGI ANCHE >>> Scamacca in bilico, spunta il bomber a sorpresa per l’Inter: servono 30 milioni

Nasce la Juve di Conte: 2 acquisti top per reparto

Juventus di Conte Antonio Conte
Antonio Conte (Ansa)

Per farlo, però, avrà bisogno di garanzie tecniche che dovranno arrivare sul mercato. In primis dovranno essere presi numerosi giocatori funzionali al suo gioco: in difesa serve almeno un grande difensore – Rudiger è il nome caldo, attenzione anche a Bremer del Torino, perfetto per la difesa a 3 – e sugli esterni si va verso l’innesto di due pedine: a sinistra Lodi dell’Atletico Madrid o Guerreiro del Borussia Dortmund, mentre a destra piacciono particolarmente Di Lorenzo del Napoli e Bellerin del Betis Siviglia.

A centrocampo i sogni sono Pogba e Milinkovic Savic, due profili di assoluto spessore. Il francese è in scadenza e può arrivare a costo zero, mentre il laziale costa circa 80 milioni di euro. Conte pretenderà l’arrivo di almeno uno dei due, visto che in mediana servono elementi in grado di dare la qualità che manca a questa squadra.

In attacco Antony e Gnabry sono i designati principali in caso di un ipotetico 4-3-3, modulo da non escludere a prescindere nel nuovo corso targato Conte. Se si volesse andare incontro al collaudato 3-5-2, al fianco di Vlahovic servirebbero due bocche da fuoco: non sono da escludere i due parametri zero Cavani e Suarez, in procinto di dire addio allo United e all’Atletico Madrid. Con loro due a spartirsi l’attacco insieme al serbo, Conte dormirebbe sogni ben più che tranquilli.

LEGGI ANCHE >>> L’Inter stregata dal bomber: è lui il partner di Dybala per il futuro