Allegri preoccupato: “A Cagliari sarà una brutta partita”

Le dichiarazioni del tecnico Massimiliano Allegri in vista della partita contro il Cagliari denotano tutte le preoccupazioni per i 3 punti importantissimi in palio

Allegri Cagliari
Massimiliano Allegri (Ansa)

La Juventus giocherà domani sera in trasferta a Cagliari e Massimiliano Allegri non nasconde le preoccupazioni per quella che sarà una partita insidiosa, i bianconeri con la sconfitta rimediata contro l’Inter hanno perso buona parte del vantaggio che li teneva saldi al 4° posto, adesso solo 5 punti li separano dalla Roma che al momento non sembra ancora un avversario veramente pericoloso ma le 7 giornate dalla fine potrebbero stravolgere l’ordine delle cose.

Allegri confessa: “A Cagliari non ho mai avuto vita facile ne con la Juventus ne con il Milan”

Allegri Cagliari
Federico Chiesa in Cagliari Juventus (Ansa)

Domenica sera Allegri scenderà in campo contro il Cagliari con i piedi di piombo, i sardi nell’ultima partita hanno rimediato una sonora sconfitta per 5-1 ma questa per il tecnico bianconero è solo un’aggravante, come dichiarato : “Verrà fuori una brutta partita tecnicamente, la Roma è a soli 5 punti e per noi portare a casa il risultato è davvero importante”.

Potrebbe interessarti anche >>> Addio Financial Fair Play, arriva il Salary Cap, ma potrebbe essere un disastro

Si guarda più indietro che davanti quindi, anche se l’Inter ancora favorito per la vittoria del campionato, almeno secondo i Bookmakers, è a soli 4 punti e nella partita delle 18:00 domani avrà a che fare contro un Verona che ha dato molto filo da torcere a tante avversarie.

Potrebbe interessarti anche >>> Cessione Kean, la Juventus tenta il blitz: si tratta l’esubero eccellente

Evidentemente Allegri vede i limiti della propria squadra oppure vuole solo mantenere alta la concentrazione dei suoi, quel che è certo è che il finale di campionato non è ancora assolutamente scritto, mai come questa edizione la lotta è serrata, davanti Milan e Napoli vanno forte ma i punti in palio da qui alla fine sono ancora 21, un rush positivo del genere se pur improbabile basterebbe a qualunque delle prime 5-6 squadre per andare a giocarsi addirittura il campionato, perciò occhi puntati, tra coppe e Serie A si arriverà a giugno sicuramente con tante emozioni in gioco.