Campionato di calcio sospeso, la lega ne ha dato comunicato ufficiale

È già partito il comunicato ufficiale, la decisione della lega calcio italiana è di sospendere il campionato di calcio

sospensione campionato
Presidente Figc Gabriele Gravina (Ansa)

Decisione inaspettata quella della lega calcio Italiana di sospendere il campionato, a seguito delle ultime vicende accadute in settimana è stato necessario arrivare a tale conclusione, ennesimo stop al campionato con la conclusione che slitterà inevitabilmente a fine giugno.

Il Covid19 ferma la serie D, campionato sospeso

sospensione campionato
Stop campionato di Serie D (Foto Instagram)

La questione per il momento non riguarda le leghe maggiori ma solo la Serie D, il comunicato sulla sospensione del campionato emanato dalla Lega è dovuto alle forti preoccupazioni per la situazione legata al Covid19. Tantissimi i contagiati nella serie minore che nell’arco della stagione hanno portato ad un accumulo di match non disputati, così tanti da non rendere possibile un equo finale di campionato.

Potrebbe interessarti anche >>> Gasperini si allontana, diversi club sulle sue tracce

Per il momento la necessità era di riformulare l’intero calendario, verranno giocati quindi i recuperi delle partite che causa virus non hanno trovato svolgimento fino a rimettere la situazione in pari e poter quindi riprendere regolarmente il campionato con una situazione più chiara.

Nel comunicato ufficiale queste le parole, “a causa delle troppe positività al covid19 e dei provvedimenti presi per arginare la diffusione del virus, è necessario che l’ultima fase del campionato di Serie D si debba giocare in condizioni di parità”.

Potrebbe interessarti anche >>> C’è Bodo e Bodo, la Roma giovedì avrà un’altra faccia

La decisione potrebbe essere presa anche per altri campionati maggiori? Al momento la Serie A non sembra a rischio, le partite da recuperare anche nella massima serie non sono poche ma la situazione sembra ancora gestibile e per ora non è necessario arrivare ad una conclusione così drastica per rimettere in paro le cose, l’ultima parola spetta alla lega che si pronuncerà anche per quando riguarda le attività di Serie C.