Esonero inaspettato in serie A, pronto Gattuso a prendere il suo posto

È rottura tra l’allenatore ed il club, Gattuso sarebbe pronto a prendere la prestigiosa panchina di serie A

Esonero Juric
Gennaro Gattuso (Ansa)

Ci sarebbe un cambio di rotta riguardo la conduzione della squadra di uno dei club che sembrava aver maggiormente puntato sull’allenatore, come rivela l’ex calciatore Rosario Rampanti potrebbe essere Gattuso il sostituto.

Rottura tra Cairo e Juric, a Torino potrebbe arrivare Gattuso da giugno

Esonero Juric
Ivan Juric (Ansa)

A darne la notizia è Rosario Rampanti, ex calciatore Granada ai microfoni di Tuttosport analizzando quella che è la situazione attuale del Torino e le parole contrariate di Juric, secondo Rampanti c’è aria di rottura e alla base del problema ci sarebbe la differenza di pensiero sulla gestione della squadra.

Potrebbe interessarti anche >>> Clamoroso ritorno in serie A, Inter pronta all’affondo per il fuoriclasse

Per l’ex calciatore il club Granada “più che programmare il suo futuro sembra scommetterci sopra”, questi sarebbero i motivi alla base della frattura, per Juric si sarebbe dovuta costruire una rosa per migliorare la squadra, ma l’addio a fine stagione di Belotti da svincolato e la probabile vendita di Bremer non collimano con gli obiettivi di rilancio promessi al tecnico ad inizio anno.

Potrebbe interessarti anche >>> Calciomercato Lazio, Strakosha si allontana, è caccia al sostituto

Si pensa a Gattuso per il dopo Juric, il tecnico viene da un’esperienza non particolarmente convincente a Napoli ed una transizione lampo con la Fiorentina, la panchina del Torino potrebbe essere un’occasione per affacciarsi ancora alla serie A e per il suo rilancio personale, inoltre il tecnico non manca di carattere il che piace molto al presidente Cairo. Per il Torino sembra essere quindi pronta una mini rivoluzione nel prossimo mercato che passerà dell’addio della sua bandiera Belotti e l’abbandono del progetto Juric, i tifosi non sembrano essere molto contenti della situazione, la storicità della squadra per loro meriterebbe maggior rispetto che dovrebbe essere tramutato in acquisti a giungo, acquisti che per lo meno proiettino il Torino verso qualche competizione Europea e non alla solita lotta per la salvezza.