Brutta tegola per il Milan, sfumati 110 milioni!

Sembra ad un passo l’accordo che porterebbe portare il campione Rossonero al Barcellona, brutto colpo per la dirigenza del Milan

kessie Barcellona
Maldini e Boban (Ansa)

Non ottimo il lavoro svolto dalla dirigenza del Milan, a quanto pare dopo aver perso Gian Luigi Donnarumma a parametro zero, vedendo volar via 60 milioni, sembra ad un passo l’accordo tra un altro big e il Barcellona, altri 50 milioni prenderebbero il volo, sarà forse il caso di cominciare a prestare maggiore attenzione?

Frank Kessié ad un passo dal Barcellona, si starebbero trattando i dettagli

kessie Barcellona
Frank Kessié (Ansa)

Il Milan di Pioli sta affrontando un ottima volata finale, sorpassata la sua concittadina ha raggiunto la vetta della classifica di serie A prendendo in mano il destino della propria stagione, sembra infatti avere tutte le carte in regola per disputare meglio delle altre le ultime 8 partite che lo separano dallo scudetto.

Potrebbe interessarti anche >>> Calciomercato Milan: piace il centrocampista: duello con l’Inter

Non è tutto rose e fiori comunque, la notizia che riporta calciomercato.com è che l’accordo tra il suo centrocampista Franck Kessiè e il club Blaugrana sarebbe ad un passo, l’Ivoriano da tempo corteggiato da Laporta starebbe trattando i dettagli del contratto che lo porterebbe a vestire la maglia del Barcellona nella prossima stagione.

Potrebbe interessarti anche >>> Ha inizio la seconda rivoluzione Francese, nel PSG 5 big pronti all’addio

Non si può che soffermarci su quanto operato dalla dirigenza, è vero che la scelta è quella di riportare il club al centro del potere, non accettando “ricatti” che ormai troppo spesso i giocatori operano, minacciando l’addio a parametro zero qualora non venissero ricompensati come meglio credono. Scelta senz’altro apprezzabile, se non fosse che il pugno duro operato dalla società, costerebbe al Milan ben 110 milioni complessivi in due anni se anche l’ivoriano lasciasse la squadra con il cartellino in mano.

I tifosi non possono che chiedersi come sia possibile arrivare a tanto, il tutto sarebbe stato evitabile proponendo i giusti prolungamenti contrattuali a tempo debito, magari cedendo qualcosa sull’ingaggio ma con la possibilità di mettere sul mercato i giocatori e non portare ammanchi del genere a bilancio. Se la quadra di Pioli risulta essere molto competitiva già adesso possiamo solo immaginare cosa avrebbe portato l’incasso di oltre 100 milioni utilizzabili senza vincoli sul mercato, bisognerà stare molto attenti alle prossime mosse, abbiamo ragione di credere che difficilmente passi falsi del genere possano essere tollerati in futuro sia dalla presidenza quando dai tifosi stessi.