Calciomercato Lazio, altro clamoroso addio a giugno

Questione delicata quella della difesa in casa Lazio, un altro big sembra destinato a lasciare la società a parametro zero a Giugno

calciomercato Lazio
Igli Tare e Claudio Lotito (Ansa)

La situazione in casa Lazio comincia ad essere preoccupante, dopo il mancato rinnovo di Luiz Felipe che sicuramente lascerà il club a giugno, e le polemiche con Acerbi che non sembrano placarsi, adesso un’altra pedina fondamentale della difesa di Maurizio Sarri sembra destinata a lasciare la capitale.

Patric non rinnova, pronto ad andare al Valencia a parametro zero

calciomercato Lazio
Patricio Gabarrón (Ansa)

Non è delle migliori la situazione attuale del club biancoceleste, le prestazioni deludenti ed una rosa che sembra poco adatta al gioco del suo allenatore non fanno che aumentare i malumori.

È ormai quasi certo l’addio di luiz Felipe a fine stagione, il calciatore non ha rinnovato e andrà via dopo la fine del suo attuale contratto con il cartellino in mano. Acerbi non ha ricucito lo strappo con la tifoseria, dopo il gesto polemico a zittire la sua curva il rischio è quello di ritrovarsi con un separato in casa che peserebbe troppo nelle economie del club, a complicare la situazione arriva anche il Valencia, che dopo il tentato affondo su Patric di gennaio, andato a vuoto, sembra deciso a riprovarci in estate.

Potrebbe interessarti anche >>> Calciomercato Lazio, offerta ufficiale per il difensore del Milan

come riporta il noto giornalista Alfredo Pedullà, la società spagnola è in contatto diretto con l’entourage del giocatore, sarebbe forte la volontà di portarlo in Liga, il difensore è vincolato dal contratto con la Lazio fino a giugno e potrebbe quindi decidere di abbandonare, anche lui senza portare alcun introito nelle casse della società.

Potrebbe interessarti anche >>> Lazio, Vavro non vuole tornare, “L’Italia non mi piace!”

Si prospetta un calciomercato estivo molto impegnativo per i biancocelesti, alle prese con una squadra da adeguare alle esigenze del mister e una difesa che potrebbe trovarsi senza troppe pedine importanti, occhi puntati sul lavoro del Ds Tare che a quanto pare avrà davanti un’estate tutt’altro che rilassante.