Atalanta subito sul mercato a causa della nuova normativa UEFA

Grandi occasioni per l’Atalanta, grazie alla nuova normativa di FIFA e UEFA, i bergamaschi subito sul mercato

Mercato Atalanta
Antonio Percassi (Ansa)

La FIFA e la UEFA corrono in aiuto dei calciatori stranieri militanti nei campionati Russi e Ucraini, con la nuova normativa si vuole favorire il passaggio di questi ultimi verso altri club esterni al conflitto per poter cosi terminare la stagione.

La normativa UEFA aiuta la Dea, ecco i nomi sul taccuino dei Neroazzurri

Mercato Atalanta
David Neres (Ansa)

Situazione difficile sotto gli occhi di tutti quella che sta colpendo il mondo intero, la guerra tra Russia e Ucraina di certo fa passare in secondo piano il calcio, non solo quello interno alle due nazioni. Sono molti i calciatori “intrappolati” in campionati che non sembrano poter ripartire a breve, viene in loro aiuto la nuova normativa speciale.

Potrebbe interessarti anche >>> L’atalanta punta forte sul futuro, è ufficiale l’acquisto dal Leicester

Con un comunicato ufficiale, la FIFA in accordo con l’UEFA, ha deciso di venire incontro ai giocatori coinvolti dalla guerra, istituendo una finestra di mercato straordinaria aperta fino al 7 aprile, sarà quindi possibile attingere dalle squadre Russe ed Ucraine che volessero dare il lasciapassare ai loro giocatori, per permettergli cosi di giocare fino a fine stagione in squadre fuori dai conflitti.

Potrebbe interessarti anche >>> Calciomercato, cambia il regolamento e l’Atalanta piazza il colpo: i dettagli

Diversi gli obiettivi dell’Atalanta, secondo Calciomercato.com per ovviare all’assenza pesante di Duvan Zapata, reduce da un infortunio che lo terrà fermo fino a fine stagione, la Dea starebbe pensando a due degli attaccanti dello Shakhtar Donetsk, primo su tutti il 23 enne Fernando, obiettivo dichiarato nella finestra estiva del 2018 che poi non si è concretizzato, l’altro nome caldo è quello di David Neres, profilo più difficile in quanto il giovane sembrerebbe riscuotere anche gli interessi della Roma.

Quello che noi tutti ci auguriamo è che il conflitto internazionale volga al termine nei tempi più brevi possibili, tuttavia nel frattempo sarà sicuramente importantissimo l’aiuto offerto dalla FIFA e della UEFA con le misure straordinarie messe in atto.