La clamorosa decisione di Criscito cambia la lotta per non retrocedere in B

Una notizia di calciomercato rischia di condizionare, in maniera decisiva, la lotta per la salvezza dalla Serie B, ecco cosa ha deciso il Capitano del Genoa Domenico Criscito

Venezia-Genoa
Venezia-Genoa (Foto Ansa)

Domenico Criscito da Cercola, 35 anni anni lo scorso 30 dicembre è lo storico ed amatissimo Capitano del Genoa. Un ruolo ed un grado maturati in dieci anni di militanza rossoblu suddivisi in quattro momenti diversi.

Il primo, quello del lancio della carriera, quando a soli 16 anni, in Cosenza-Genoa del 2002-2003 fa il suo esordio in prima squadra in Serie B. Da li Criscito spicca il volo per approdore per due stagioni alla Juventus.

Tra il 2006 ed il 2008 il difensore campano fa avanti e indietro tra Torino e Genova per ben due volte. L’ultimo passaggio è quello definitivo, quello della consacrazione. Dal 2008 al 2011, infatti, Criscito gioca 116 partite (con 5 reti) nel Genoa e soprattutto approda in Nazionale dove prima Lippi e poi Prandelli viene convocato con regolarità.

—>>> TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Genoa, Criscito va via subito: in arrivo la firma per il suo nuovo club

Nel 2012 il grandissimo salto allo Zenit San Pietroburgo dove rimane fino al 2018 giocando 118 partite e vincendo due Prem’er-Liga, nel 2012 e nel 2015, due Supercoppa ed una Coppa di Russia.

Nel 2018 il ritorno, definitivo, a Marassi dove, ad oggi, ha messo insieme altre 100 presenze. L’ultima delle quali, quella del 21 dicembre con l’Atalanta doveva essere l’ultima della sua storia in rossoblu.

Domenico Criscito rinvia la partenza per Toronto

Domenico Criscito
Domenico Criscito (Foto Ansa)

Si perché nella sessione invernale del calciomercato 2022 il Genoa, venendo incontro alla richiesta del suo Capitano, aveva concesso il passaggio al Toronto FC. Parliamo della squadra della MLS, la Major League Soccer dove da luglio 2022 sarà in campo lo storico amico e collega di Mimmo Criscito, il capitano del Napoli Lorenzo Insigne.

—>>> TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Il Toronto fa spesa in Italia: Insigne, Criscito e altri nomi

Affare chiuso, contratto firmato, bagagli pronti finché domenica 6 marzo, nel tardo pomeriggio il clamoroso cambio di scenario. “Prima la salvezza e poi la partenza”, ha detto più o meno cosi Criscito a patron Zangrillo ed al tecnico Blessin, comunicando la decisione di rimanere con il Genoa fino a maggio 2022.

L’obiettivo è quello di dare una mano concreta per la salvezza o, in alternativa, quello di non abbandonare la nave che affonda. Da Capitano, da capitano vero. I dollari possono aspettare