Finale Champions League, decisione ufficiale: cambia la sede, il comunicato

Finale Champions League, decisione ufficiale: cambia la sede per quanto riguarda la finalissima della Champions. Dopo il conflitto scoppiato in Ucraina, arriva la decisione con allegato comunicato

Champions League decisione ufficiale cambio sede
Champions League (Lapresse)

Arrivano le prime dure sentenze nei confronti della Russia, almeno per quanto riguarda il calcio. Come ormai sappiamo da diversi giorni, il conflitto Russia-Ucraina sta stravolgendo tutti i programmi politici, economici, sociali e sportivi. Se il calcio passa in secondo piano, emergono nuove decisioni importanti che riguardano la finale di Champions League: inizialmente programmata a San Pietroburgo, la partita è stata spostata a Parigi per evitare qualsiasi tipo di imprevisto ai tifosi.

Questa decisione era pressoché inevitabile dopo i noti fatti geo politici che stanno preoccupando il mondo intero. Se lo sport si sta mobilitando per cercare di salvare il salvabile in una situazione molto critica, la UEFA ha subito rimediato con il cambio di sede per fornire una valida alternativa ai programmi già stilati, in modo da consentire il regolare svolgimento della competizione.

LEGGI ANCHE >>> Sorteggi Conference League, l’avversaria della Roma agli ottavi di finale

Champions League decisione ufficiale cambio sede
Champions League (Lapresse)

Lo ha deciso la Uefa con questo comunicato: “La finale di Champions League 2022 si sposterà da San Pietroburgo allo Stade de France di Saint-Denis. La partita si giocherà come inizialmente previsto sabato 28 maggio alle 21. Il Comitato Esecutivo espone il proprio ringraziamento al presidente della Repubblica francese Emmanuel Macron per il suo personale sostegno e impegno in un momento di crisi senza precedenti”.

La competizione, intanto, procede senza intoppi verso la felice e programmata conclusione. Al momento la situazione geopolitica internazionale continua ad essere particolarmente complicata per i noti fatti in Ucraina. Tuttavia, i massimi organismi internazionali calcistici continuano a lavorare per permettere alle varie competizioni di terminare entro i termini stabiliti.

LEGGI ANCHE >>> Sorteggi Europa League, l’avversaria dell’Atalanta agli ottavi di finale