Guerra Russia-Ucraina, la drammatica reazione in casa Malinovskyi

Sono ore drammatiche in tutto il territorio dell’Ucraina precipatato in guerra per via dell’attacco militare da parte della Russia di Putin, la drammatica reazione del calciatore dell’Atalanta Ruslan Malinovskyi e di sua moglie Ruksana

Ruslan Malinovskyi in Fiorentina-Atalanta
Ruslan Malinovskyi in Fiorentina-Atalanta (Foto LaPresse)

Alle prime luci di giovedì 24 febbraio il mondo occidentale si è svegliato in guerra. Alle prime luci del giorno, infatti, la Russia di Vladimir Putin ha messo in atto quanto minacciato da giorni, ossia l’attacco militare all’Ucraina.

L’escalation militare, iniziata nelle scorse settimane, ha avuto il suo tragico epilogo nell’invasione del Donbass con il chiaro e dichiarato obiettivo di arrivare a Kiev in tempi brevi.

—>>> TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Olympiacos-Atalanta, emergenza punte per la Dea: le probabili formazioni

Uno scenario, purtroppo, prevedibile e drammatico ed ancor più drammatico per i cittadini ucraini lontani di casa. Cittadini che, sui social, non hanno fatto mancare la propria reazione sdegnata ed il proprio disprezzo verso gli invasori. Al coro, inevitabilmente, si sono uniti i principali calciatori ucraini presenti nei maggiori campionati di calcio europei.

Guerra Russia Ucraina, la reazione in casa Malinovskyi

Post Malinovska Instagram
Post Malinovska (Foto Instagram)

Ad aprire le danze ci ha pensato, nel match di mercoledì sera di Champions League, Benfica-Ajax Roman Yaremchuk il quale, dopo aver realizzato il gol del 2-2, si è tolto la maglia del club lusitano sotto la quale aveva un t-shirt grigia con il logo dell’Ucraina.

Subito dopo l’annuncio dell’attacco militare il centrocampista del Manchester City Zinchenko ha postato su Instagram una card con un testo durissimo: “Spero che tu riferito a Putin possa fare una morte dolorosa”.

—>>> TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Crisi Russia-Ucraina, confermata la finale di Champions a San Pietroburgo

Drammatica la reazione anche in casa di uno dei calciatori ucraini presenti nella nostra Serie A, Ruslan Malinovskyi, 28 anni lo scorso 4 maggio, centrocampista offensivo dell‘Atalanta. Il calciatore della Dea ha messo online un tweet con la mappa delle città bombardate ed un appello accorato: “Ucraina sotto attacco, per favore diffondete la notizia”.

Non meno drammatica la reazione di Ruksana Malinovska dal 2016 moglie del calciatore dell’Atalanta. La signora Malinovski ha postato una Instagram Stories con un testo accorato ed al tempo stesso molto netto.

“Piango e prego per la mia Ucraina” scrive la Malinovska sul popolare social network. Senza però lesinare un duro attacco alla Russia accusata di fare disinformazione. “Questo è un crimine contro tutta l’umanitàchiude la signora RuksanaBisogna fermare questo orrore”.