Atalanta, ancora un mese di emergenza: i tempi di recupero degli infortunati

Resistere, resistere e ancora resistere è il mantra al quale si è votato il tecnico dell’Atalanta Gianpiero Gasperini in attesa di recuperare tutti gli infortunati della rosa

Luis Muriel
Luis Muriel (Foto LaPresse)

Non è un momento fortunatissimo in casa Atalanta stretta tra l’eliminazione dalla Coppa Italia, le recenti sconfitte in Serie A con Cagliari e Fiorentina, la squalifica di Gianpiero Gasperini e, soprattutto, la serie di infortuni che da fine dicembre ha colpito i principali giocatori della rosa.

Un insieme di fattori che stanno relegando la Dea ad una disperata rincorsa al posto Champions a cui, in parallelo, si aggiunge l’impegno, prestigioso ma complicato da gestire, di Europa Leauge.

—>>> TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Atalanta, mano pesante del Giudice Sportivo su Gasperini: i dettagli

Tutti fattori che obbligano Gasperini ed il suo staff a fare un importante esercizio di pazienza per mettere insieme la miglior formazione possibile ed a resistere, con tutte le forze a disposizione, fino alla pausa del 13 marzo.

Per quella data, infatti, sono in programma quindici giorni di stop, una specie di vacanze di Pasqua anticipate per permettere alla Nazionale di Roberto Mancini di preparare al meglio l’assalto al playoff di qualificazione ai Mondiali di Qatar 2022.

Infortunati Atalanta, il caso di Duvan Zapata

Duvan Zapata
Duvan Zapata (Foto LaPresse)

Ma fino al 13 marzo l’Atalanta è chiamata ad un vero tour de force. Un tour de force che inizia giovedì 24 febbraio nel match di coppa con l’Olympiacos, prosegue con tre impegni di Serie A molto complessi con la Sampdoria il 28, con la Roma il 5 marzo e con il Genoa il 13.

Per non tacere degli eventuali ottavi di finale di Europa League in programma il 10 ed il 17 marzo. Vediamo nel dettaglio su che forze reali può contare Gasp.

Partiamo dai rientri certi. Domenica contro la Sampdoria tornerà a disposizione Josè Luis Palomino. Un rientro quanto mai necessario vista la contemporanea assenza di Djimsiti e Demiral squalificati.

—>>> TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Crisi Atalanta, Gasperini a fine ciclo? Il possibile scenario

La settimana dopo tornerà a disposizione Miranchuck che, smaltito l’infortunio al bicipite femorale dello scorso 15 febbraio, punta alla convocazione per Roma-Atalanta.

Ben presto sarà a disposizione anche Luis Muriel, anch’egli alle prese con un infortunio muscolare, il flessore, infortunio peraltro arrivato subito dopo il covid, che lo tiene lontano dai campi dal 17 febbraio. L’attaccante colombiano non sente dolore ma servono altri 15-20 giorni di terapie per il recupero completo. Lo rivedremo dopo la sosta.

Discorso a parte quello di Duvan Zapata che lo scorso 6 febbraio, dopo durante il match con il Cagliari ha patito la rottura della fibra muscolare negli addutori. Un infortunio che, vuoto per pieno, lo terrà lontano dai campi da gioco almeno fino a fine aprile. Con il Venezia o verosimilmente la Salernitana il possibile rientro.