L’Inter stregata dall’attaccante: Marotta vende un big per prenderlo

L’Inter stregata dall’attaccante: Marotta accelera, ha convinto tutti

Scamacca Inter attaccante Marotta
Gianluca Scamacca (Getty Images)

La partita contro il Sassuolo ha convinto definitivamente l’Inter: il centravanti del futuro sarà Gianluca Scamacca. Il bomber neroverde è andato a segno anche oggi, proprio davanti al suo nuovo pubblico che non vede l’ora di vederlo con la maglia nerazzurra. Tuttavia, la trattativa non è affatto semplice: la quotazione si impenna settimana dopo settimana, complice la crescita continua di un giocatore che punta deciso alla nazionale.

Scamacca, infatti, punta a diventare anche il punto di riferimento dell’attacco degli azzurri: viste le difficoltà di Immobile e Belotti nell’essere decisivi, il CT è costretto a vagliare alternative che nel corso dei mesi si stanno ritagliando uno spazio importante. Scamacca è uno di questi, forse il profilo più in evidenza in virtù dei numeri: il 23enne ha già realizzato 9 gol in 23 presenze, numeri di un certo spessore certificati soprattutto con tante reti segnate alle big. Senza dubbio, un ottimo biglietto da visita per un giocatore destinato a fare molto bene in futuro.

LEGGI ANCHE: Sassuolo, futuro Scamacca: tra Inter e Milan si inserisce una big d’Europa

L’Inter stregata dall’attaccante: Marotta lo prende

Scamacca Inter attaccante Marotta
Gianluca Scamacca (Getty Images)

Parlavamo del valore di mercato: attualmente, il Sassuolo lo valuta circa 40 milioni di euro, una cifra molto importate per chiunque in questo particolare periodo storico. È altrettanto vero che l’Inter ha incassato 115 milioni dalla cessione di Lukaku, ma la maggior parte di questo ricavo è stato utilizzato per pagare i debiti esistenti per rientrare perfettamente nei parametri del fair play finanziario.

Inoltre, Marotta ha sempre cercato di investire con oculatezza, soprattutto dopo aver concretizzato cessioni eccellenti. E in questo senso, l’Inter deve trovare le mosse giuste per cedere qualche giocatore e investire la somma necessaria. La cessione di Lautaro apre le porte a questa soluzione: l’argentino non sarà ceduto per meno di 60 milioni di euro, in questo senso è facile pensare ad un immediato reinvestimento su Scamacca. Un’altra opzione vede anche la potenziale contropartita tecnica da inserire: Pinamonti sembra essere il profilo giusto per cercare di abbassare la quotazione, anche se il Sassuolo ha tutte le intenzioni di rifiutare per incassare completamente la cifra richiesta.

LEGGI ANCHE: Inter, che rivoluzione: si cambia tutto per l’anno prossimo